"Mia figlia ha 18 mesi e non cammina da sola: come posso aiutarla?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, ho una bimba di 18 mesi e mezzo che cammina mantenendosi ai mobili oppure a un dito, anche se la posizione della mia mano fa sì che il suo braccino sia perpendicolare al suo corpo. Quando non ci pensa, fa qualche passo da sola, oppure resta in piedi senza sostegno. Ma non cammina ancora da sola.

È una bimba molto sveglia: a 2 mesi ha iniziato ad alzare la testa, a 5 era seduta senza sostegno, a 7 mesi ha iniziato a camminare con il culetto. Parla e conosce molte parole, dice i colori e unisce anche due parole insieme come (mamma pappa, mamma ninna oh, ecc). Ha fatto un paio di lezioni di neuro psicomotricità e mi è stato detto che è una questione di paura sua, che non riesce a lasciarsi andare. Cosa posso fare per aiutarla?

Buongiorno signora, un bimbo di 18 mesi con normale sviluppo neuromotorio dovrebbe camminare con un buona equilibrio, correre, dare calci alla palla, salire e scendere le scale appoggiandosi.

Certamente il parere della psicomotricista ha una propria validità e potrebbe il tutto riferirsi a un blocco psicologico, ma penso che una visita di controllo da un neurologo infantile sarebbe opportuna per togliersi ogni dubbio e vivere serenamente la situazione.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie