Intolleranza alle proteine del latte vaccino o reflusso? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentili dottori, è la seconda volta che vi pongo questa domanda, ma vedo che non state dando altre risposte. Seguo la vostra rubrica da quando sono in gravidanza ed ho trovato molte risposte ai miei dubbi. Ora pongo un quesito al pediatra: sono mamma di una bellissima bambina (lo dicono tutti), è nata il 26/10/2005 con t.c. a termine perché si è bloccata la crescita nell’ultimo mese di gravidanza. La bimba pesava kg. 2860, lunghezza cm. 50,8 alla dimissione dopo 3gg il calo fisiologico l’ha portata a pesare kg. 2490, l’allattavo al seno, lei succhiava, poi ho capito si addormentava esausta e non per sazietà.
Ad oggi (03/02/2006) il peso è giunto a kg. 5100 e lunga cm. 58. Per tutto questo tempo è stato un susseguirsi di cambi di latte per frequenti rigurgiti, qualche episodio di vomito, pianto prima – durante – dopo la poppata, contorsioni del corpo il tutto facendo pensare ad esofagite da reflusso trattata anche con il gaviscon che la fatta vomitare per due gg. La sua alimentazione è stata con NIDINA1 liquido, poi in polvere (dopo il fattaccio….) prima senza nulla poi con l’addensante, crema di riso che non digeriva, poi il NIDINA1 CONFORT in polvere che sembrava aver risolto il problema in parte visto che il rigurgito c’era ancora, ed ora da 3gg siamo di nuovo con il pianto p-d-d ed i pasti invece di farli da 150cc siamo tornati a 70-90cc. La pediatra (tra I due nidina) ha anche pensato ad intolleranza al latte ed ha tentato di farle dare il miltina ipo 1 ma la bimba non si saziava ed è stata una giornata a piangere. Questa volta abbiamo fatto di testa nostra (io e mio marito) e abbiamo cambiato latte passando al PLASMON PRIMI GIORNI 1 con 1 cucchiaino di biscotto granulato plasmon, sembra che il rigurgito sia scomparso per incanto dopo 3 pasti c’è solo il pianto iniziale ma dopo che lo ha assaggiato fa tutta una ciucciata fino a 150-180cc. Ho provato ad accennare alla pediatra l’eventualità di cominciare con qualcosa di più solido perché la bimba sembra gradire molto prendere le cose dal cucchiaino ma ci ha risposto che lo svezzamento comincerà dopo il 5 mese. Può aiutarci a capire cosa sta succedendo alla bimba, visto che non sembra vi sia soluzione? So che il discorso è un po’ contorto, ma non sapevo come spiegarle il tutto in poche righe. Possibile che dobbiamo pensarci noi a risolvere i problemi?
La ringrazio per la sua risposta.

Cara mamma,
la bimba è cresciuta in modo soddisfacente ma quanto, in base a quanto dice, pianto e rigurgiti potrebbe avere effettivamente una intolleranza alle proteine del latte vaccino o un reflusso (spesso i due sono legati). A volte si usa il criterio detto “ex adiuvantibus”: provare con un latte ipoallergenico (avete provato senza risultato) oppure con un latte di soja o di riso.
Le consiglierei di prendere un appuntamento con la pediatra chiedendo apertamente un colloquio, anche senza la bambina, prima di fare rifare il “fai da te”. Meglio chiarirsi subito, visto che dovrete avere un rapporto e instaurare un dialogo fino all’adolescenza.
Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Pediatra