"Cosa fare se un bambino contrae la diarrea del viaggiatore?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno, a settembre vorremmo andare al Cairo e nel mar Rosso con un bimbo di quasi 2 anni, avrebbe nello specifico 21 mesi. Quanto è alto il rischio di contrarre la diarrea del viaggiatore? Cosa posso portare per il bambino? Ovviamente ha fatto tutti i vaccini, rotavirus incluso. Il tutto senza considerare il COVID, ovviamente per quello le misure sanitarie le sappiamo. Grazie mille.

Salve, la diarrea del viaggiatore può arrivare a colpire fino al 70% dei viaggiatori, ma questo dipende dalla sede di destinazione (percentuale maggiore nei paesi tropicali con basso livello di igiene) e se si rispettano o meno alcune norme utili per la prevenzione come, ad esempio, lavaggio frequente delle mani con sapone, mai bere acqua o bevande non imbottigliate, non utilizzare ghiaccio nelle bevande, non mangiare cibi crudi o verdure/frutta che potrebbero essere stati lavati con acqua corrente.

I bambini che contraggono la diarrea del viaggiatore sono ad alto rischio di disidratazione, per cui quello che sicuramente vi consiglio di portare sono delle soluzioni reidratanti orali. Possono essere utili inoltre fermenti lattici, antipiretici (paracetamolo o ibuprofene) e antibiotici (come azitromicina o cotrimossazolo), questi ultimi da utilizzare per lo più nei in casi gravi e sempre dopo consulto medico.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie