Angioma, crisi di pianto e reflusso - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Mi chiamo Flavia, ho mia figlia che ha 115 giorni (3,7 mesi
circa), compirà il 4 mese il 25 di Marzo. Fin dai primi giorni di vita
manifestava
un pianto molto forte e particolarmente agitato, il 07 marzo abbiamo
sostenuto l’esame per verificare il reflusso ed è risultato con un valore particolarmente alto (secondo indicazioni mediche il
25,52%-ESOFAGIA-). A tutt’oggi la bambina manifesta forte pianto, sempre più accentuato e
sempre più agitato pur avendo iniziato la cura con Peridon e Zantac (soffre
in modo estremamente significativo – spacca la testa con il pianto). Tengo
a precisare che la bambina sta assumendo anche del cortisone per
limitare lo sviluppo di un angioma presente sullo zigomo sinistro. Vi chiedo cortesemente di darmi un Vs parere medico sullo sviluppo di questa
patologia e se con il tempo andrà a sparire o potrà avere delle ripercussioni.
Vi chiedo in oltre se secondo il Vs. parere medico la bambina, visto che
il pianto/dolore non va a calmarsi debba sostenere ulteriori controlli
medici
o esami tipo le feci o urine. Confido in una Vs. risposta
chiarificatrice anche delle cause per cui possa insorgere questa patologia ed
eventuali rimedi specifici. Ringrazio cortesemente ed anticipatamente.

Per quanto riguarda l’angioma dipende dal tipo. Penso che la b. sia
seguita presso un centro specializzato di dermatologia o chirurgia
vascolare pediatrica. Il cortisone come lo assume: per bocca? Se è così
lo segnali al medico curante. Le crisi di pianto dovrebbero migliorare
con la terapia se legate al reflusso. A volte può essere necessario un
ritocco della posologia dei farmaci per il reflusso o il cambio della
terapia (Ricordare al medico curante la terapia cortisonica).
Cordiali Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Pediatra