Esantema in Gravidanza

Con il termine esantema si intende una forma di eruzione cutanea caratterizzata da macchie di colore rosso vivo che si presentano in associazione con vesicole, bolle, pustole e talvolta accompagnate da macule, crostificazioni, papule e desquamazioni.

Esantema in Gravidanza
Esantema in Gravidanza

A contatto con bambini che hanno fatto il vaccino trivalente

Salve, sono Susanna, ho 33 anni e sono alla mia seconda gravidanza. Ho un dubbio: qualche giorno prima che scoprissi di essere incinta (ad oggi sono 5+5 settimane) ho fatto fare alla mia piccolina di 13 mesi i vaccino per l'MPR + varicella. Volevo sapere se esiste qualche problema per la mia gravidanza. Da premettere, sono tutte malattie esantematiche che ho avuto da piccola. Grazie per la vostra risposta

Virus coxsackie in gravidanza

Salve, ho 37 anni e sono incinta di 17 settimane. Mia figlia di 5 anni ha manifestato febbre molto alta per 16 ore, mal di gola, raffreddore, mal di pancia, poi dopo la febbre un esantema in tutto il corpo direi a "grattugia," con rossore variabile. È stata visitata dal medico condotto del mio paese con diagnosi: scarlattina, terapia augmentin per 10 giorni. Poi l'indomani, per precauzione l'ho portata dal pediatra (primario di pediatria) che invece ha diagnosticato una orticaria virale da virus della famiglia delle coxsackie, facendomi interrompere la somministrazione dell'antibiotico. A questo punto la bambina aveva preso solo 3 dosi di augmentin. Ora sono passate 48h dalla cessazione dell'antibiotico, la febbre non è più comparsa e l'esantema è regredito. Se si tratta veramente di virus coxsackie, che rischi corro io per la mi gravidanza? Se invece fosse giusta la diagnosi di scarlattina, che rischi corre mia figlia dato che ho interrotto la terapia? Ricomparirebbero i sintomi? E la scarlattina per me che rischi comporterebbe? Grazie

Vaccino MPR: Posso pensare ad una gravidanza senza rischi?

Gentile Dott.re, nel mese diMarzo 2012 mi sono sottoposta al vaccino MPR in quanto non avendo contratto nessuna malattia esantematica ed essendoci in programma un eventuale gravidanza, volevo mettermi al sicuro. Le invio i risultati delle ultime analisi effettuate in data 04/01/2013 (dopo circa 10mesi)per sapere se posso pensare ad una gravidanza senza rischi. Rosolia IgG(Chemiluminescenza) esito 186.00 U.M.IU/mL Rosolia IgM(Chemiluminescenza)" 25.40 AU/mL IgG Anti Morbillo (ELISA) " 177.60 * mUI/mL IgM Anti Morbillo(ELISA) " 0,21 INDEX IgG Anti Parotite (ELISA) " 236.10 * mUI/mL IgM AntiParotite(ELISA) " 0,36 INDEX. Alla luce di questi risultati ritiene che possa mettere in cantiere un bebè? Grazie infinite.

Vaccino rosolia... si o no?

Egregio dottore,ho scoperto attraverso il rubeo test di non essere immune al virus della rosolia. Ho 40 anni e cerco una gravidanza da tempo Anche se sine causa mio marito ed io ci sottoponiamo annualmente a un trattamento di pma (fivet/icsi). Mia madre ha sempre ricordato che avessi avuto la malattia in questione (mia sorella ha gli anticorpi) per cui io ho sempre soprasseduto alla questione vaccino. Ora però sto cominciando a pensare che forse dovrei farlo, anche se mio marito dal canto suo afferma che se non l'ho contratta finora (con tutti i nipoti che abbiamo sempre frequentato anche durante le malattie esantematiche) perché dovrei contrarla proprio ora? Fare il vaccino significherebbe arrestare la ricerca per 6 mesi circa e alla mia età 6 mesi sono tanti! Mi chiedevo e le chiedevo, a sto punto, con il vaccino oggi così diffuso e quindi con tanti immunizzati, quanto è rischioso non farlo, in casi come il mio? Grazie mille!

Malattie esantematiche in gravidanza

Salve, sono la Signora Domenica, vorrei sapere se alla Mia secondagravidanza e' necessario vaccinarmi per la rosolia essendo NON immune.Ho un bimbo che frequenta la scuola maternaVaccinandomi quanto tempo devo aspettare per pensare ad una secondagravidanza?Un’ultima domanda: se mi vaccino ci sono comunque problemi per il feto?Grazie in attesa di una Vostra sicura risposta, Vi porgo i miei cordialisaluti

Linfoadenopatia e linfocitosi

Buongiorno dottore, ecco la mia storia: mi faccio visitare da un dottore ematologo perchè ho avvertito delle ghiandole infiammate dietro al collo, infatti lui immediatamente ha riscontrato linfoadenopatia (collo, inguine, ascella, trapezi) e linfocitosi relativa, ma credo sia un valore fisiologico… infatti è da un anno costante... lo stesso giorno ho eseguito un eco gener. e dall'eco si nota che ho molti linfonodi ingrossati, ma non preoccupanti sono infiammati, ma nella forma regolari e non vascol. e reattivi.... eseguo il giorno dopo un altro prelievo, eccole i dati dell'emocromo eseguito un giorno dopo del rash cutaneo senza prurito valori alterati beta 1 glob % 4.3 4.7/7.2 albumina assolut 4.77 3.90/4.60 beta 1 glob assol 0.33 0.40/0.60 rdw 36,8 37/54 granuloc € 66 40/64 linfoc % 17,9 22/44 monociti 5 15.7 4/11 linfociti assol 0.7 1/4.8 sb2microglobuiline 2.88 1.16/2.52 piastrine 192 130/400 mpv 10.1 7.4/10.4 tutto il resto nella media... i linfonodi continuano ad essere ingrossati e quelli laterocervicali e retronucali doloranti e febbre a 37/37.3 che persiste da un paio di giorni, l'esantema comparso prima in fronte poi fino alle gambe non dà prurito ed è sparito in 48ore... Dimenticavo citomegalovirus, epstein bar, toxoplasmosi, monotest tutti negativi, ma confermano che ho contratto mononucleosi in passato, ma l'ultima analisi rileva che ho contratto la rosolia... secondo lei potrebbe trattarsi effettivamente di questo? Il disagio dei linfonodi ingrossati e doloranti dietro la nuca nell'occipite? Non riuscivo nemmeno a piegare indietro e avanti la testa! Si possono escludere forme tumorali o leucemie? Grazie e buon lavoro!

Ho contratto la rosolia alla 17.ma settimana di gravidanza!

Gentile dottore, sono in una situazione difficile e vorrei un suo parere. Ho contratto la rosolia alla 16+6 sett. di gravidanza (comparsa dell'esantema).Il mio medico mi ha consigliato ecografie morfologiche seriate e ricerca virus su L.A. Su quest'ultimo esame mi ha comunque detto di non fare troppo affidamento in quanto anche un esito negativo non significa non infezione del feto. La prima ecografia ala 19+1 sett. non ha rilevato anomalie nell'accrescimento e negli organi del bambino. Il medico si dice ragionevolmente fiducioso ma dice che un eventuale sordità o cecità non può essere messa in evidenza e quindi la decisione di interrompere la gravidanza spetta a me (come se non lo sapessi). Chiedo a LEI cosa ne pensa e quante possibilità ci sono alla realtà dei fatti che il mio bambino non abbia subito dei danni. Spero mi risponderà, sono proprio angosciata. GRAZIE.

Sesta malattia

Gentilissimo Dottore, ho 30 anni e sono alla 7^ settimana della mia prima gravidanza. Alla 5^ settimana ho contratto una malattia esantematica (lavoro nella scuola elementare) identificata dalle analisi del sangue come 6^ malattia (IgM positive per HHV6, IgG negative). Nonostante le rassicurazioni della ginecologa che mi segue e dell'infettivologa che ha visto le mie analisi, ho diversi dubbi relativi ai possibili danni che questo virus potrebbe recare al bambino, essendo l'HHV6 un herpes virus omologo al CMV. Riguardo a quest'ultimo, la documentazione relativa ai danni che può recare al feto è molto estesa ma non riesco ad ottenere informazioni sui possibili effetti dell'HHV6 sul feto nel caso il virus sia stato contratto in gravidanza (in letteratura ho trovato riferimenti solo ad infezioni congenite dovute però a riattivazione del virus, non ad infezione primaria). E' possibile che, a questo stadio della gravidanza, possano esserci danni neurologici per il mio bambino? E' vero che l'HHV6 è associato alla sclerosi multipla? RingraziandoLa anticipatamente,

4 mesi di tentativi

Salve, mi chiamo Rita, ho 25 anni e da 4 mesi sto provando ad avere una gravidanza ma null'ancora... ho fatto una visita ginecologica, un'ecografia interna, il pap-test ed è risultato tutto regolare. Volevo chiederLe se è importante o necessario fare il controllo delle tube o se è sufficiente già l'ecografia interna fatta. Inoltre volevo chiederLe se ha o meno influenza il fatto che mio marito non abbia avuto alcuna malattia esantematica. La ringrazio anticipatamente per l'attenzione e la Sua gradita risposta.

Vaccinazione antirosolia

Buongiorno! Ad Aprile di questo anno ho avuto una riattivazionedella mononucleosi che mi ha portato ad un esantema su tutto il corpo duratocirca 4 giorni. Febbre, stanchezza e ingrossamento dei linfonodi del collo,il virus si riattiva ogni volta che ho un semplice raffreddore con un accennodi esantema sul tronco, che tengo sotto controllo con gli antistaminicixdue o tre giorni. Il mio medico di base dice che è una iperattività di anticorpi, ora io avrei dovuto fare il vaccino antirosolia in quanto vorreifare un altro figlio ma mi è stato sconsigliato in quanto potrebbe darmiproblemi (adesso è associato a morbillo e parotite) in quanto la caricavirale sarebbe troppa per il mio fisico. Premetto che nel 2002 già lo fecima dopo pochi mesi risultai nuovamente non immune. Lei cosa ne pensa? Inanticipo ringrazio.

Medico Risponde - Infettivologo

Cosa fare per scongiurare infezioni vaginali?

Gentilissimi dottori,ho 30 ani e sono all'inizio (7° settimana) della mia seconda gravidanza.La mia prima gravidanza ha avuto un decorso normale, sino al sesto mesequando ho avuto 2 episodi di cistite dovuti a stafilococco, trattato conantibiotici. Circa 40 giorni dopo, alla 33° settimana di gestazione, misisono rotte le acque e, sei giorni dopo, essendo iniziati i dolori del parto,mi è stato praticato il taglio cesareo (la bambina era cefalica, ma ilmioginecologo ha ritenuto meno rischioso questo tipo di parto).La bambina è sanissima, alla nascita pesava 2 kg e respiravaautonomamente, tuttavia un parto prematuro è un'esperienza che desiderereinon ripetere...Per questo vi chiedo, in base alla vostra esperienza: è molto alto ilrischio che, se la gravidanza proseguirà, io partorisca ancoraanticipatamente? E c'è qualcosa che io possa fare, o astenermi dal fare (es:non andare a nuotare o marciare) a parte eseguire costantemente tamponi,come mi ha prescritto il mio medico, per scongiurare infezioni vaginali?Io vorrei vivere serenamente questa gravidanza, anche perché ho mille esempidavanti di donne che hanno partorito a termine pur conducendo una vitaattiva e movimentata, eppure a volte mi assale la paura di sbagliare...Ad esempio, io insegno in una scuola elementare, e sono sempre a contattocon bambini portatori di tanti virus; in particolare, io non ho maicontratto ,nella mia vita, malattie esantematiche,mi è solo stato fattoilvaccino anti-rosolia, per cui temo di ammalarmi e danneggiare il feto... nonsarebbe più prudente che io stessi a casa? So che mi potrei ammalare ovunque,se è destino... ma la mia prima esperienza mi ha segnata.Vi ringrazio moltissimo dell'attenzione e confido in una vostra risposta...

Medico Risponde - Ginecologo

Ripetute gravidanze interrotte spontaneamente al 5-6 mese…

Egregio dottore, ho una storia di ripetute gravidanze interrottespontaneamente al 5-6 mese. Tutti gli esami (isteroscopia, esami genetici,esami laboratoristici ad es. sindrome antifosfolipidi, trombofilia ecc.)nondanno spiegazione di questo problema. Attualmente sono nuovamente ingravidanza, al 3 mese di gestazione, e desidero porle ancora alcunedomande: può essere utile a scopo preventivo l'assunzione di Aspirina a basse dosi?Ho sempre saputo di essere allergica all'aspirina, anche se non ricordo diaverla mai presa, né pertanto ricordo reazioni esantematiche o altrocorrelate alla sua assunzione, posso nella mia condizioni effettuare proveallergiche? Esistono farmaci che possano a tal fine sostituirel'aspirina? Miè stato consigliato il Magnesio, questo elettrolita può avere una qualcheutilità? Certa di una sua cortese risposta le invio i miei più cordialisaluti.