Alimentazione in Gravidanza

L'alimentazione in gravidanza ricopre un ruolo estremamente importante. Una corretta nutrizione, infatti, è un elemento fondamentale per garantire il corretto sviluppo del bebè e la contestuale salute della futura mamma.

featured image trend
featured image trend

condivisioni & piace a mamme

Benché la credenza popolare del "dover mangiare per due" sia errata, nel corso della gestazione è bene assicurarsi il giusto introito calorico e l'apporto bilanciato di tutti i nutrienti. Particolare attenzione deve essere investita nella scelta di alimenti di qualità, i quali contribuiranno attivamente alla formazione dei tessuti e all'accrescimento del feto. L'apporto energetico introdotto in gravidanza è bene che aumenti proporzionalmente al trascorrere delle settimane di gestazione, con un incremento che varia dalle 150 alle 300 calorie in più giornaliere in base al trimestre in cui ci si trova, le quali andranno ad aggiungersi alla necessità metabolica della madre. Una dieta bilanciata garantirà un aumento di peso congruo nel corso della gravidanza, tenendo sotto controllo il proprio indice di massa corporea – BMI - e accertandosi che il peso ponderale sia adeguato al grado di avanzamento della gestazione. Le indicazioni principali relative alla nutrizione in dolce attesa suggeriscono di distribuire gli alimenti su 4 o 5 pasti giornalieri, selezionando cibi ad alto contenuto di vitamine e minerali. Frutta e verdura non dovrebbero mai mancare in tavola, così come carboidrati complessi di buona qualità e proteine salutari, provenienti da carni magre, pesce azzurro e formaggi magri. La scelta dei grassi, macronutriente essenziale per il benessere, deve essere orientata verso lipidi insaturi quali quelli contenuti nell'olio extravergine d'oliva. È bene, inoltre, limitare il consumo di caffè e tè, mentre l'alcol andrebbe completamente evitato a causa dell'influenza nociva che esercita sul feto, il quale non possiede gli enzimi necessari per metabolizzarlo. Su Gravidanzaonline.it troverai informazioni, consigli e le ultimissime notizie dal mondo medico e scientifico circa l'alimentazione in gravidanza.

Ginecologo

Pillola presa in ritardo di 30 minuti! Cosa può succedermi?

Buongiorno dottoressa, sabato 18.11.17 ho assunto la pillola con 20-30 min al massimo di ritardo dalle 12 ore e nei giorni seguenti l’ho assunta regolarmente! Volevo chiederle se c’è un grande rischio! Ho domandato al mio medico di base e mi ha detto che non è un grande problema, basta che non abbia rapporti nei […]

risponde
avatar

Dott.ssa Giovanna Marforio

Infettivologo

Infezione da Toxoplasmosi prima del concepimento

Sono rimasta incinta da circa 6 settimane, ultima data mestruazione risale al 7 ottobre, dopo visita ginecologica mi vengono richiesti alcuni esami tra cui la toxoplasmosi, dai risultati risulta questo: Toxo igg 191 ul/ml positivo maggiore di 8.8, Toxo igm BORDERLINE igg avidity 0,446 alta avidità range 0.200-0.299, Citomegalovirus igg 125 pos maggiore di 14 […]

risponde
avatar

Dott.ssa Giovanna Marforio