featured image

Stretching

Il termine stretching deriva dall’inglese e significa allungamento, estensione. È una tecnica corporea che consiste nell’allungamento muscolare e nella mobilizzazione delle articolazioni attraverso l’esecuzione di esercizi di stiramento muscolare allo scopo di mantenere il corpo in un buon stato di forma. È un modo per conoscere più a fondo il proprio corpo, mediante la presa di coscienza delle alterne fasi di contrazione e rilassamento muscolare.

Semplici esercizi possono aiutare a impedire il naturale irrigidimento strutturale che si determina con la conduzione di una vita sedentaria o caratterizzata da un moto che influisce sempre sulle stesse componenti, senza un reale completo equilibrio. Gli esercizi di stretching si basano su una “graduale tensione” rilassata e prolungata di ogni singola fascia muscolare.

Notevole importanza, per una valida riuscita degli esercizi di stretching, riveste il modo di effettuare la respirazione. Per essere rilassati il più possibile, bisogna cercare di respirare molto lentamente, servendosi del diaframma piuttosto che dei polmoni e cercando di immettere ed espellere l’aria in modo ritmico e profondo. Tale sistema aiuta a concentrarsi e a mantenere la posizione, mentre trattenere il respiro non fa altro che irrigidire il corpo e inibire l’allungamento.

Anche una corretta alimentazione può aiutare ad ottenere scioltezza muscolare. Infatti, se la dieta è eccessivamente ricca di proteine animali e latticini, e povera di frutta e verdura, si potrà osservare una certo sforzo a raggiungere dei buoni risultati in fase di allungamento; sarebbe meglio quindi, seguire una dieta ricca e varia per cercare di fornire al nostro organismo tutti quei nutrimenti di cui ha bisogno.

Lo stretching può essere utile nel migliorare le artrosi cervicali, nei dolori lombari e nelle sciatalgie e può arrecare benessere e distensione.

condivisioni & piace a mamme