Ho paura che mio figlio sia autistico: che fare? - GravidanzaOnLine

“Ho paura che mio figlio sia autistico, cosa posso fare?”

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottoressa, ho paura che mio figlio sia autistico. Ha due anni e mezzo ed è molto diverso rispetto agli altri bambini. Inizialmente non ci facevo caso, perché imputavo le “stranezze” al fatto che era piccolino. Ora però non posso che fare confronti con gli altri. Non sembra interessato a giocare con nessuno e anzi fa fatica a stare in mezzo alle altre persone. Inoltre evita gli sguardi, anche i miei, e fa molta fatica a parlare: non dice quasi nulla. Non vuole neanche i miei abbracci. Cosa posso fare?
Grazie mille per il consulto

Buongiorno, il bambino con disturbo dello spettro autistico può manifestare uno sguardo sfuggente e apparire poco interessato alle attività con gli altri bambini, tende a a giocare da solo, manifesta difficoltà a mostrare divertimento, non risponde quando lo si chiama per nome e usa modi alternativi per farsi capire come, ad esempio gesti o mimica facciale; può avere la tendenza a ripetere alcune espressioni, ed ha scarsa capacità di adattamento alle situazioni. Le consiglio di affrontare l’argomento con il pediatra curante e, nel caso di sospetto di disturbo dello spettro autistico, effettuare una valutazione specialistica con un neuropsichiatra infantile che saprà orientarvi ed aiutarvi nel percorso.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie

  • Bambino (1-3 anni)