Perdite Bianche in Gravidanza (Leucorrea Gravidica)

Le perdite vaginali bianche che riguardano le donne a tutte le età sono chiamate leucorrea. Durante la gravidanza tali perdite sono note con il termine specifico di "leucorrea gravidica". La secrezione di liquido biancastro è comune tra le donne durante la gravidanza: le perdite sono generalmente inodore e presentano una consistenza vischiosa. Con l'approssimarsi della data del parto la leucorrea diventa più liquida e abbondante. Si tratta di un fatto naturale che non deve destare allarme, poiché il liquido è prodotto normalmente dalla cervice uterina e serve per mantenere la mucosa vaginale lubrificata e pulita. Nel caso di perdite particolarmente abbondanti o associate a prurito e irritazione è tuttavia consigliato rivolgersi al proprio medico per indagarne le cause, poiché potrebbero trattarsi di sintomi di un'infezione batterica.

Perdite Bianche in Gravidanza (Leucorrea Gravidica)
Perdite Bianche in Gravidanza (Leucorrea Gravidica)

Beta basse e perdite rosa

Salve, sono una ragazza di 28 anni, peso 58 kg... Vi spiego la mia situazione. Il primo giorno del mio ultimo ciclo è stato il 10-01-2016. Avrò ovulato verso il 24-01-2016. Ho avuto rapporti completi non protetti il 28-01-2016. Il 06-02-2016 doveva arrivare il ciclo. Faccio il beta il 09-02 ed è a 17. Lo ripeto 11-02 ed è a 43. Però da giorni la mattina quando mi sveglio ho delle perdite rosa/marroncine... E stasera dei dolori vicino ovaie ed attorno l'ombelico. Come mai le beta sono basse? Come mai queste perdite? A quante settimane potrei corrispondere e quando potrei fare la prima visita e le prime analisi del sangue? La ginecologa dice non può né visitarmi ne farmi il certificato di gravidanza a rischio e non mi ha dato ne vitamine, né acido folico e non può fare niente per le perdite (io pensavo a dosaggi di progesterone)! Comunque premetto che dopo aver avuto un rapporto non protetto completo ho fatto subitissimo una lavanda vaginale tantum rosa. Nel frattempo ho avuto nel fianco destro senza aver sbattuto un ematoma con ciste interna ancora non andata via ed ho usato la crema reparil gel 2% x 3 volte al giorno dal 15-01 al 08-02 (soffro anche di capillari rotti nelle gambe)... Ho preso il 03-02 una Moment act da 200mg. È tutto gennaio ho preso i fermenti lattici vivi vls#3 e delle tisane depurative... Ho avuto un rapporto intimo con mio marito l' 08-02 ed abbiamo usato il gel durex top hot gel. Possono nuocere a qualcosa tutte queste cose elencate??? Vi prego rispondetemi e rassicuratemi perché su internet leggo di aborti spontanei, di gravidanze bianche, gravidanze extrauterine e sono un po’ in ansia fino a quando non lo potrò vedere e sentire con un ecografia. P.s. Ho un’ernia a disco lombosacrale (l4-l5) mi causerà problemi durante la gravidanza? Il parto potrà essere naturale o cesareo? Grazie in anticipo di vero cuore per le vostre risposte. Cordiali saluti!!! P.S. Come devo fare per il lavoro che faccio? Ho paura di perderlo! Non voglio... A quanto potrò fare la gravidanza a rischio? Grazie ancora di cuore!

Due aborti consecutivi in 4 mesi

Salve dott., Vorrei raccontarle la mia storia. A settembre 2015 sono rimasta incinta per la prima volta, purtroppo la mia gravidanza si è subito interrotta già alla 5+2 settimana non ho dovuto fare nessun raschiamento. A dicembre 2015 sono rimasta incinta di nuovo portando più avanti la gravidanza con alti e bassi cioè ho avuto le minacce di aborto l'inizio di gennaio con perdite di sangue.. dopo queste perdite ho fatto la prima ecografia alla 8 settimana e procedeva tutto bene il battito del cuoricino si sentiva il bimbo cresceva era tutto bene. La mia ginecologa mi ha prescritto il progesterone da prendere ogni 12 ore e mi voleva rivedere dopo 1 settimana. Sono stata lunedì 18 gennaio ed era tutto apposto il battito c'era il bimbo era cresciuto dal ultima ecografia. La sera di giovedì 21 gennaio ho notato piccole macchioline rosa-bianche mentre andavo in bagno, dato che ho avuto minacce sono subito corsa al pronto soccorso il ginecologo mi diceva che erano normale non mi voleva neanche fare l'ecografia perché ero stata lunedì dalla mia ginecologa cmq poi si è deciso e mi ha visitata con ecografia interna... È stato quasi 10 minuti a controllare e mi dice che non vede e non sente nessun segnale di battito chiamò in altra seconda ginecologa che mi ha visitato anche lei è lei disse la stessa cosa anche lei non trovò nessun battito cardiaco del mio bambino.. Hanno confrontato l'eco di lunedì e di quella sera e hanno visto che il bimbo non è cresciuto più da martedì ciò significa che il cuore aveva smesso di battere già da martedì!!!!!! Ed è così che venerdì mattina mi hanno fatto il raschiamento alla 9+3 settimana.. Inutile dirle il mio dispiacere che provo dopo due aborti avuti ma io mi chiedo, la terza volta andrà bene la mia gravidanza?? Perché ho già avuto 2 aborto uno spontaneo e uno interno?? C'è qualcosa che non va? I medici mi dicono che è stata la natura che fa le selezioni non mi danno motivi, io ho bisogno di motivi per andare avanti, ho quasi paura rimanere incinta una terza volta per poi avere un altro aborto non ce la faccio più!!!!! Io e mio marito vogliamo questo figlio con tutti noi stessi, perché non funziona? Mi sapete dare informazioni utili sulla mia storia? La ringrazio sulla risposta che mi darà, cordiali saluti

I dolori del ciclo persistono anche se è terminato

Salve dottore, volevo esporre un caso che mi sta portando a farmi delle domande. Sono una ragazza di 24 anni, ho un ciclo non sempre regolare alterna tra i 45/ 35 30 giorni. Il mese di agosto ho avuto il ciclo giorno 30, dopo il 1 di ottobre e successivamente il 30 ottobre. Il flusso del 30 ottobre è stato forte e mi è durato 4/5 giorni rispetto ai miei 8/9 giorni. Terminato il ciclo ho continuato ad avere dolori al ventre, delle fitte che stanno continuando oggi 12 novembre, in più ho abbondanti perdite bianche, seno durissimo e istinto di vomito a cui si aggiungono fastidi intimi di cui spesso soffro, una leggera candida. Pensa che tutto questo possa essere legato alla candida? In ogni caso è consigliabile fare un test di gravidanza? Potrebbe essersi trattato di un falso ciclo? Ho sempre avuto rapporti con coito interrotto. Grazie in anticipo

Amenorrea

Buonasera dottoressa, avrei bisogno di un suo parere medico. Ho avuto l'ultimo ciclo mestruale il 21 settembre, quindi, al momento ho un ritardo di 15 giorni accompagnati da abbondanti perdite bianche... niente dolori premestruali. Ho anche fatto tre test di gravidanza, uno al 3 giorno di ritardo, un altro al 7 giorno di ritardo e l’ultimo al 12 giorno di ritardo... avendo avuto solo rapporti con coito interrotto e non prendendo la pillola pensavo ad una gravidanza, ma è evidente che non sono incinta. Lei cosa mi può dire? Grazie, un saluto

Amenorrea, ma non sono incinta!

Buonasera dottoressa, avrei bisogno di un suo parere medico. Ho avuto l'ultimo ciclo mestruale il 21 settembre... quindi al momento ho un ritardo di 15 giorni accompagnati da abbondanti perdite bianche. Niente dolori premestruali. Ho anche fatto tre test di gravidanza, uno al 3 giorno di ritardo, un altro al 7 giorno di ritardo e l’ultimo al 12 giorno di ritardo... avendo avuto solo rapporti con coito interrotto e io non prendo la pillola, pensavo ad una gravidanza, ma è evidente che non sono incinta. Lei cosa mi può dire? Grazie, un saluto

Sintomi dovuti all'ovulazione o ad una gravidanza?

Salve, in data 15/07 ho avuto un rapporto completamente protetto con il mio ragazzo a distanza di un giorno dalla fine del mio ciclo. Il giorno successivo al rapporto ho iniziato ad avvertire dei dolori all'utero lievi, simili a quelli che si hanno durante le mestruazioni. A distanza di qualche giorno ho incominciato ad avere anche dei giramenti di testa, oggi mi ritrovo ad avere ancora questi giramenti, dolori all'utero, un po' di nausea e anche delle perdite bianche. La mia ovulazione dovrebbe avvenire tra il giorno 25-26/07. Può essere che questi sintomi siano dovuti all'ovulazione o ad una gravidanza? Il rapporto è avvenuto nella sicurezza totale. Premetto di essere anche un soggetto molto ansioso. Grazie dell'eventuale risposta.

Cisti endometriosica

Buongiorno, tempo fa ho scoperto di avere una ciste endometriosica, sono stata operata ed è andato tutto bene. Da quando ho avuto la prima mestruazione, a parte qualche irregolarità, non ho avuto mai nessun ritardo, anzi mi anticipa sempre anche quando sono un po’ sotto stress. Il 3 ottobre mi doveva venire il ciclo, invece non mi è venuto. Il 9 ottobre nel pomeriggio ho avuto delle macchioline rosa fino alla sera, da premettere che nei giorni prima avevo perdite bianche, un po’ di nausea, cioè mi sentivo strana. Questa cosa non mi era mai successa, ogni volta che mi viene il ciclo inizio con delle macchie scure e poi mi viene subito il ciclo. Visto il ritardo, l'indomani ho fatto il test di gravidanza, tornata a casa inizio ad avere dei dolori fortissimi di pancia e mi accorgo di avere una perdita di sangue molto elevata, a tal punto che per la prima volta il ciclo mi è durato 6 giorni, ogni volta 4 o 5 giorni era la durata. Dopo il 16 ottobre ultimo giorno di ciclo, nei giorni a seguire mi accorgo di avere sempre delle macchie scure fino a ora ho sempre macchie e ogni tanto dolori di pancia e un mal di schiena atroce… che può essere? Visto che non mi era mai successa una cosa simile? Cosa devo fare? La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Possibile gravidanza?

Gentile Dottore, vorrei esporle il mio caso per cercare di capire cosa sta succedendo nel mio corpo. A marzo 2013 ho purtroppo avuto un aborto spontaneo, a seguito di quella scoperta è stato necessario intervenire chirurgicamente per l'asportazione di una cisti all'ovaio destro. L'intervento è avvenuto a dicembre 2013 e la causa della mia cisti è stata attribuita all'edometriosi. L'intervento, fatto in laparoscopia, è andato bene e successivamente alle mie dimissioni ho iniziato la cura che la ginecologa mi aveva prescritto. Entanone per tre mesi (dicembre/gennaio/febbraio) e contemporaneamente l'assunzione di visanne per sei mesi quindi da dicembre a giugno. Ovviamente essendo sotto Enantone (quindi menopausa indotta) e assumendo Visanne (quindi nessuna mestruazione) i sintomi dell'endometriosi non si sono presentati. Il 25 di giugno ho finito la terapia con visanne ed ho iniziato ad avere rapporti completi per cercare una gravidanza. Dopo pochi giorni dalla fine della pillola ho iniziato ad avere perdite bianche/gialle e nessuna mestruazione. Oggi 16 luglio le perdite si sono intensificate cosi come tutti una serie di sintomi tipo pesantezza al basso ventre, piccoli fastidio all'ovai dx (quello in cui sono intervenuti chirurgicamente) e dolori ai capezzoli quando li tocco. Non voglio creare degli inutili entusiasmi e poi rimanerci male, ma le chiedo... è possibile che si istauri una gravidanza nonostante non abbia ripreso il ciclo mestruale normalmente???? Durante l'ultimo controllo avvenuto circa a maggio la dottoressa mi disse che avrei dovuto prendere da subito l'acido folico (trocà maternum) e iniziare a provare da subito dopo la fine della terapia con visanne. Mi sembra tutto così strano... come è possibile rimanere incinta senza avere il ciclo??? Come faccio a sapere se le mie ovaie sono tornate attive??? La ringrazio per il tempo che spenderà a leggere la mia storia. A presto

Con un solo ovaio è più difficile avere una gravidanza?

Salve gentili dottori, vi scrivo per spiegarvi la mia situazione. Ho 23 anni e un figlio di cinque avuto a 18 anni, la mia gioia di vita, circa un mesetto fa mo sono operata in laparoscopia per togliere un teratoma benigno per fortuna. Purtroppo mi hanno tolto anche l'ovaio destro perchè irrecuperabile. Le mie mestruazioni dovevano arrivare il giorno dopo l'intervento quindi il 15, ma il 16 ho avuto il ciclo abbondante post operatorio durato sei giorni. Da allora ancora mi deve tornare ma ho delle perdite bianche a volte trasparenti e frequenti mal di testa. La ripresa post operatoria è stata ottima, ora sto bene, durante questo mese ho avuto dei rapporti incompleti ma senza protezione... potrei essere incinta o il ritardo è una normale conseguenza? Fra quanto pensa che potrei pensare ad una gravidanza? Inoltre con un solo ovaio è più difficile? Servono cure particolari? Grazie.

Con un solo ovaio è più difficile concepire?

Salve gentili dottori, vi scrivo per spiegarvi la mia situazione. Ho 23 anni e un figlio di cinque avuto a 18 anni, la mia gioia di vita. Circa un mesetto fa mo sono operata in laparoscopia per togliere un teratoma benigno per fortuna. Purtroppo mi hanno tolto anche l'ovaio destro perchè irrecuperabile. Le mie mestruazioni dovevano arrivare il giorno dopo l'intervento, quindi il 15, ma il 16 ho avuto il ciclo abbondante post operatorio durato sei giorni. Da allora ancora mi deve tornare, ma ho delle perdite bianche a volte trasparenti e frequenti mal di testa. La ripresa post operatoria è stata ottima, ora sto bene. Durante questo mese ho avuto dei rapporti incompleti ma senza protezione... potrei essere incinta o il ritardo è una normale conseguenza? Fra quanto pensa che potrei pensare ad una gravidanza? Inoltre con un solo ovaio è più difficile? Servono cure particolari? Grazie.

Medico Risponde - Ostetrica

Sono a rischio di gravidanza?

Salve, mi trovo a scrivere qui visto il mio bisogno di un parere esperto e vista l'efficienza del sito. Saltando tutti i 'precedenti' avuto in passato le faccio delle premesse veloci, l'anno scorso ho avuto un brutto periodo dopo un intervento al piede per via di punture gesso e tutto quello che ne consegue oltre tutto mi sono trovata in una 'brutta situazione' perché ero preoccupata di essere rimasta in cinta per via di sintomi mai avuti prima. Forse è stata una coincidenza anche per lo stress fisico e il fatto di avere percepito l'ovulazione dopo il rapporto, ma per ben tre mesi non sono stata tranquilla nonostante il ciclo. La teoria che mi ero fatta oltre che poteva essere solo una coincidenza di cose è stata che probabilmente, non sono rimasta incinta per pochissimo. Come le ho detto non è stata per niente bello e non ci voleva in quel momento, ma tutte queste cose sono sicuramente solo coincidenze che vorrei evitare succedesse ancora. Non ho mai avuto problemi con i rapporti avuti con coito interrotto prima dell'anno scorso, dopo quella volta. Ora, io ho 19 anni ho sempre avuto un ciclo più lungo della media minimo 30 gg sono sette anni che ho il ciclo e a parte i dolori mestruali e qualche carenza di ferro in passato non ho mai avuto problemi, con le mestruazioni. A luglio di quest'anno il 18, ho avuto un rapporto con coito interrotto il ciclo mi è iniziato l'11 e dura sempre non meno di 5 6 gg insomma quando ho avuto il rapporto in questione il ciclo era finito da meno di due gg. Non ho pensato subito di essere a rischio poi non lo so sinceramente chiedo a lei, proprio per questo motivo. Questo mese il ciclo mi è sembrato diverso e mi è venuto anche in anticipo l'8 c.m. quindi non saprei ora è una cosa un po' strana per me, aspetto una sua risposta. Ieri 19 agosto ho avuto un rapporto protetto con profilattico, ma avevo una sensazione di fastidio proprio e tra l'altro anche un po' di dolore,(non ho infezioni o 'cose' in particolare). Oggi 20 agosto ho notato di avere perdite bianche filanti e mi sembrano un po' in anticipo per l'ovulazione sinceramente poi, come ho detto non saprei per questo chiedo a lei di farmi un po' di chiarezza. Stasera noto un leggero dolore al seno, oltre le perdite che ho già da più di un giorno però ho anche male alle ovaie non è un dolore forte ma mi sembra troppo presto per l'ovulazione come ho detto. Potrebbe aiutarmi a capirci meglio, sono a rischio di gravidanza? In attesa della sua risposta la ringrazio, Cordiali saluti.

Medico Risponde - Ostetrica

Cosa mi sta succedendo?

Cara dottoressa, ho 22 anni il 17/05, ho avuto il ciclo, il 3 giugno penso di aver ovulato e ho avuto rapporti completi non protetti. Dopo una settimana ho incominciato ad avere capogiri tutti i giorni, mal di pancia, bruciori di stomaco perdite bianche e nausea, aspettavo il ciclo per il 14/6,un paio di giorni prima ho fatto un test (ab test) ed e risultato negativo,,,a 3 giorni dal ritardo ne ho fatto un altro, anch’essi negativi, siccome ho fatto dei test di qui non ne sento parlare non mi sono fidata e ho voluto fare una beta, ma sempre negativa… adesso sono a 7 giorni di ritardo e ancora niente. Non so cosa pensare non mi e mai successo, può essere che ci sia stato un errore nella beta anche perchè sulla beta c’era scritto solo negativo, e sul foglio i valori delle settimane di gravidanza partono dalle 3-4, e se invece io fossi solo di 2 settimane?? I valori sarebbero troppo bassi quindi loro del centro analisi scriverebbero solo negativo?? Premesso che 3 mesi fa ho avuto un aborto (un’interruzione di gravidanza). Spero che lei mi risponda, ho la pancia molto gonfia e ho paura che possa essere una malattia. Grazie