Dolori alle Ovaie

I dolori alle ovaie si presentano come pulsazioni fastidiose localizzate nel quadrante inferiore destro o sinistro dell'addome.Questo fastidio può essere dovuto a diverse cause, a seconda del momento in cui si presenta.

Dolori alle Ovaie
Dolori alle Ovaie

Perdite da impianto o altro?

Buonasera,scrivo nella speranza di tranquillizzarmi nell'attesa di una visita ginecologica già prenotata per la settimana prossima.Spiego in breve cosa mi è successo: qualche giorno fa ho avuto un rapporto con il mio compagno e ci siamo accorti che sul preservativo è rimasta una mucosa di colore marroncino e la stessa cosa è successa anche il giorno dopo. Considerando che stavo aspettando l' arrivo delle mestruazioni ho pensato fosse semplicemente una normale perdita.La cosa che mi ha insospettita è che rispetto al periodo premestruale che generalmente mi accompagna con dolore e tensione al seno e crampetti alle ovaie, stavolta il tutto è asintomatico! In più ieri notavo le chiazze solo se andavo in bagno e asciugandomi le trovavo sulla carta, non sporcavo gli slip oggi invece una vera e propria perdita marroncina sugli slip!Ed è da una paio di giorni che mi sveglio la mattina presto sudata e sento lievissimi crampetti alle ovaie! È possibile siano perdite da impianto o si potrebbe trattare anche di altro?

Aborto spontaneo o minacce d'aborto?

Salve, ho avuto l'ultimo ciclo il 10 febbraio (premetto che il mio è sempre stato un ciclo breve di massimo 23 giorni), il 17 febbraio ho fatto la visita ginecologica e mi è stato detto di essere quasi pronta per l'ovulazione; dal 19 febbraio ho iniziato ad avere rapporti completi non protetti con mio marito; il 25 febbraio ho avvertito dei dolori fortissimi alle ovaie e alla parte bassa della schiena; il 27 febbraio ho cominciato ad avere delle perdite molto abbondanti e con grumi di sangue massicci. Allarmata (in quanto il ciclo mi sarebbe dovuto arrivare da dopo il 2 marzo, almeno) ho chiesto spiegazioni alla mia ginecologa pensando subito ad un aborto, ma la mia dott.ssa mi ha risposto di aspettare di vedere come sarebbe proseguito il tutto. Il 7 marzo (ossia, dopo 10 giorni dalle prime), avendo ancora delle perdite fortissime, tipo flusso, contatto di nuovo la mia ginecologa che mi fissa un appuntamento per il 9 marzo. Alla visita risultavano soltanto 3 cisti di neo formazione ma nessuna traccia di gravidanza. Pur escludendo categoricamente un aborto spontaneo, la dott.ssa mi ha prescritto, per mero scrupolo, di misurare le beta hcg e il giorno dopo (il 10 marzo) è risultato un valore di 827. Ho contattato di nuovo la dott.ssa che, facendomi gli auguri, mi ha prescritto telefonicamente ovuli di profeffic, inofolic e cardioaspirina (ho mutazione MTHFR in omozigosi). Continuando ad avere perdite abbondantissime e doloretti alle ovaie, l'11 marzo sono andata al pronto soccorso per capire se stava andando tutto bene ma i dottori, non vedendosi ancora alcun segno della gravidanza dall'ecografia, mi hanno fortemente sconsigliato di prendere la terapia prescritta dalla mia dott.ssa. Ho deciso di seguire il consiglio dei medici del pronto soccorso, in quanto mi sono stati spiegati gli eventuali rischi di assumer e la terapia prescrittami senza sapere prima dove fosse "posizionata" la gravidanza. Oggi, 14 marzo, ho rifatto le analisi ed è risultato un valore delle beta diminuito a 662, deducendo da ciò un aborto spontaneo in atto. Le mie domande sono: 1) si sarebbe dovuto/potuto intervenire prima? 2) Qual è il discrimine per capire se si tratta di minacce d'aborto o se già si è in aborto? 3) La terapia prescritta poteva essere utile per evitare eventualmente l'aborto (sempre che già non fosse in atto, considerando che erano già 15 giorni che avevo perdite fortissime) o siete d'accordo con i dottori del pronto soccorso (di non prendere niente finché dall'ecografia non è individuabile la gravidanza, potendo essere, eventualmente, anche extrauterina)? Mi scuso per la lunghezza dell'e-mail, ma sono in un momento di confusione totale ed avrei bisogno di un terzo parere medico per sapere se tutto ciò era evitabile. Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

Potrei essere incinta nonostante le mestruazioni?

Buonasera, vorrei chiederLe un'informazione. Da qualche mese io e mio marito stiamo cercando un bambino. Il 18 gennaio ho avuto le mestruazioni durate 5 gg, ho un ciclo di 28/29 gg. Abbiamo avuto rapporti completi non protetti durante il periodo fertile. Il 15 febbraio sono arrivate le mestruazioni (con perdita rosso vivo e anche di sangue coagulato), dopo due gg però sono scarse ed ho un fortissimo dolore alla zona lombare e alle ovaie e l'olfatto è diventato più "forte". Potrei essere incinta nonostante le mestruazioni? Grazie mille

Sono quasi 8 anni che cerchiamo un bambino…

Buongiorno dottoressa, ho 35 anni e dopo anni di tentativi nel beccare la cicogna, e vari controlli... dopo aver scoperto di avere l'ovaio policistico e cura andata abbastanza bene, ho iniziato a ovulare solo da dx, ma non è successo mai nulla. Dall'esame delle tube risulta tutto ok, solo che ho avvertito fortissimi dolori a dx e il ginecologo mi ha detto che la tuba è libera solo che è più stretta, forse per delle aderenze di un intervento di appendicite fatto circa 20 anni fa. Poiché l'ovaio di sinistra non ha mai ovulato mi ha prescritto clomid dal 3 giorno di ciclo x 5 gg., e poi ho fatto il pregnyl. Volevo sapere se il 7 ottobre avevo 3 ovociti a sx (18mm-14mm-13mm) l'8 ottobre alle 21 ho fatto la prima iniezione di pregnyl (primo rapporto il 9 ottobre ore 19:30) e seconda iniezione il 9 ottobre alle 20:30 (secondo rapporto la notte tra sabato/domenica all'una). Ieri 11 e oggi 12 ottobre doloretti basso ventre e sensazione di gonfiore alle ovaie specie a sx. Quante possibilità ho di aver beccato la cicogna? Sono demoralizzata perchè sono quasi 8 anni che vogliamo un figlio. È questo il primo anno di cure e approfondimenti. Grazie

3 giorni di ritardo, test negativo. Può essere falso?

Salve, il mese scorso ho avuto le mestruazioni una settimana in anticipo e dopo una settimana dalla fine del ciclo, ho avuto dolore al seno che tutt'ora mi affligge (3 settimane) mi sono insospettita visto che le mestruazioni dovevano arrivarmi dopo un mese quasi. Col passare dei giorni ho avuto fitte alle ovaie, specialmente la dx, mal di schiena insopportabile. Io e il mio ragazzo non usiamo precauzioni ma il metodo del coito interrotto. Decido di non fare il test e di aspettare che mi vengano. Nessun dolore premestruale quando prima ne avevo di tutti i tipi e arriva il giorno del ciclo e niente, solo perdite acquose. Il giorno dopo, cioé ieri, mi sentivo che mi stavano per venire (sensazione già avuta un paio di settimane fa), corro in bagno ma niente. Decido di fare il test e mi esce negativo. Oggi ancora nessuna traccia e nessun sintomo che mi stanno per venire. Potrebbe essere una gravidanza e un falso negativo? Premetto che non so quando ho ovulato. Spero di ricevere Vostre risposte.

Possibile gravidanza

Mi scusi se la disturbo con una domanda banale, ma che nel mio stato attuale di ansia, spera di avere una risposta. Negli ultimi mesi ho iniziato una relazione non stabile, ma sessualmente molto attiva. In questi mesi, ho avuto regolare mestruazioni, intendo di giorni di arrivo che di durata (max 3 giorni).Seguo abbastanza con attenzione il discorso ovulazione, quest'ultimo mese mi pare di aver visto muco solo un giorno intorno al 21/09. Secondo i miei calcoli, essendo sempre stato abbastanza puntuale, come le dicevo, il ciclo negli ultimi mesi dovrebbe arrivarmi il 01/10 (l'ultima mestruazione l'ho avuta 02/09). Ad oggi non ho nessun segno sintomi di arrivo (non che io ne abbia sempre), ma provo un fastidio alle ovaie, un vero e proprio dolore, come se qualcuno dall'interno tirasse (che cmq con gli ultimi rapporti si intensificano, cioè provo dolore); ovviamente le mie ansie sono dovute al fatto che pratico sesso con coito interrotto. Stamane con le prime urine ho fatto un test di gravidanza risultato negativo, ma questo dolore alle ovaie leggo da internet può cmq essere segno di gravidanza e/o addirittura gravidanza extrauterina. Ho 40 anni, faccio sport, non sono sposata, peso 48 kg (un kilo messo nell'ultimo mese). Spero di ricevere una sua risposta. Grazie

Legamento rotondo, dolori intestinali... o cosa??

Buonasera, sono incinta alla 19esima settimana di amenorrea, e a 12 settimane sono stata ricoverata per un piccolo distacco di placenta in quanto quest'ultima era posizionata un po’ troppo vicino al collo dell'utero. A seguito di questa esperienza e ad altre circostanze tra cui un aborto interno a novembre 2014, mi preoccupo facilmente per ogni sintomo strano. Come si può intuire dal titolo della domanda, da ieri ho dei dolori accentuati al basso ventre in direzione di vescica e delle due ovaie... un dolore che è apparso in concomitanza di un episodio di stipsi e fatica nello stesso tempo. È un dolore che non è passato definitivamente dopo il riposo e dopo aver risolto in bagno, e addirittura mi fa male anche stando seduta. Provo sollievo se sto in piedi o sdraiata. Fa meno male rispetto a ieri sera che lo confondevo addirittura con delle contrazioni. Cosa può essere? È il caso di andare al pronto soccorso o devo stare tranquilla? Ho l'impressione comunque di sentire muovere la bambina. La ringrazio per il suo aiuto.

Dolori pungenti alle ovaie, cerco un figlio da tre mesi!

Buongiorno, ho 28 anni e con mio marito stiamo cercando un figlio da 3 mesi. Quello che mi preoccupa e che mi fa pensare ogni volta di avercela fatta sono dei dolorini tipici. Dopo il periodo dell'ovulazione, passato un giorno o due, il primo mese ho avuto per 3 giorni consecutivi un dolore centrale nel basso ventre, sentivo pungere molto forte ogni volta che mi alzavo e mi sedevo, ma poi il ciclo si è presentato normalmente. Il secondo mese e il terzo (attualmente) ho dolori lievi come sentire pungere le ovaie, o una o l'altra, mai assieme, a volte nel sedermi o alzarmi e altre volte in altri momenti, sono molto lievi e durano poco ma per più volte nel corso della giornata e spesso anche la notte. Il ciclo si è sempre presentato normale e per questo mese stiamo a vedere, ma non ho molte speranze. Chiedo a Lei quale possa essere il motivo perché non ho mai avuto questi sintomi prima di cercare una gravidanza. Io posso pensare che qualcosa succeda, ma che poi per qualche motivo tutto si interrompa, forse perchè l'ovulo non riesce a entrare nell'utero. Attualmente faccio una vita abbastanza tranquilla visto che sono disoccupata, pratico piscina 2 volte a settimana e camminata veloce ogni sera per mezzora circa. La ringrazio

Dolori al seno e alle ovaie

Buonasera, prendo la pillola già da anni, questo mese non ho fatto la pausa dei 7 giorni perchè sono partita in vacanza, da 2 giorni ho dolori alle ovaie e da stasera ho il seno dolorante e gonfio, ho dei rapporti completi con il mio compagno, volevo sapere se siano normali questi dolori o c'è rischio gravidanza. Grazie

Dopo il ciclo ho dolori alle ovaie, potrei essere incinta?

Salve é la prima volta che scrivo la mia storia, e la racconto... ho abortito alla 1415 settimana perché il mio compagno non voleva più saperne di me, lasciandomi da sola. Al primo rapporto mi uscì un po’ di sangue, ma lessi che era normale. Il 29 gennaio ho fatto sesso non protetto col mio compagno e diciamo che non é stato attento... ma dopo due giorni mi é venuto il ciclo, quando doveva venirmi a fine mese. La mia domanda è questa: dopo il ciclo ho dolori alle ovaie, seno dolorante e dolore alle gambe... possibile che sono incinta??

Medico Risponde - Ostetrica

Potrei essere incinta nonostante il ciclo?!

Buongiorno, le scrivo per un parere. Ho avuto tre rapporti non protetti il 20, il 27 e il 31 gennaio. Durante questi rapporti il mio partner mi ha penetrata per circa 10 secondi senza preservativo. L'ultimo rapporto (quello del 31) coincide con la data in cui mi è venuto il ciclo, tre giorni in anticipo ma abbondante come sempre e della solita durata. Pensavo di poter stare tranquilla, visto che il ciclo mi è arrivato, ma a tre giorni dalla fine del ciclo, ho trovato delle perdite marroni/rosa. Cosa possono essere? Potrei essere incinta? Ho sentito parlare dei falsi cicli… potrebbe essere il mio caso? So di aver sbagliato a non essermi protetta e ricapiterà. I miei cicli sono sempre regolari ogni 28/30 giorni. Inoltre ho dolore alle ovaie e al basso ventre. La ringrazio!

Medico Risponde - Ginecologo

Gravidanza o falso allarme?

Salve, il 26 novembre ho avuto l’ultimo ciclo, subito dopo ho fatto terapia con clomid, fatto test di ovulazione e il 9 dicembre c’è stata ovulazione. Stamattina ho avuto delle perdite marroncine chiare con dei piccoli doloretti alle ovaie. È possibile che siano perdite da impianto??? Cosa dice, posso già fare il test di gravidanza?? Il ciclo dovrebbe arrivarmi il 24 dicembre

risponde