Il presidente allatta il figlio di un parlamentare - GravidanzaOnLine

In Nuova Zelanda il presidente della Camera allatta il figlio di un collega

Sta facendo il giro del mondo l'immagine del presidente della Camera neozelandese che allatta al biberon il figlio di un parlamentare appena tornato dal congedo di paternità.

“Di solito questa sedia è occupata solo dai presidenti, ma oggi con me c’era seduto un vip: la “sedia” è quella del presidente della Camera della Nuova Zelanda Trevor Mallard, il vip è un bimbo di un mese, il figlio di un parlamentare, Tamati Coffey, e di suo marito Tim Smith.

Una storia nella storia: il piccolo ospite del parlamento neozelandese, figlio di una coppia gay, è nato tramite madre surrogata. Il presidente della Camera si è occupato del bambino allattandolo al biberon mentre il papà presenziava il dibattito, il primo dopo il congedo di paternità. “Congratulazioni Tamati e Tim per l’arrivo di un nuovo membro nella vostra famiglia”, ha twittato Mallard.

E così la Nuova Zelanda, nel panorama dei diritti dei genitori, sbanca tutto: dopo le polemiche nate in Kenya per l’allontanamento dall’aula della neomamma e parlamentare Zuleikha Hassan, che si è presentata al lavoro con la figlia di 5 mesi, e con la discussione in atto in Italia (e che dovrebbe riprendere a settembre) per dotare le mamme deputate di una stanza in cui prendersi cura dei propri figli senza dover rinunciare ai lavori e al voto, dall’altra parte del mondo arriva una nuova lezione di inclusione.

 

Se già aveva fatto notizia la storia della senatrice australiana Larissa Waters che ha allattato la figlia neonata al seno mentre interveniva in un importante dibattito, il gesto del presidente della camera neozelandese è forse ancora più forte.

Visualizza questo contenuto su

E segna, ancora di più, una distanza notevole tra i diversi Paesi del mondo sul tema dei diritti delle famiglie e del sostegno alla genitorialità, che nelle aule del Parlamento riflette quelle della società.

“Mi sono sentito davvero sostenuto dai miei colleghi – ha detto il neopapà a Newshub i bambini riescono a calmare l’ambiente frenetico del Parlamento, e penso che avremmo bisogno di più bimbi intorno per ricordarci il vero motivo per cui tutti noi siamo qui”.

Ti è stato utile?
Rating: 3.7/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Storie