Bimbi sani e forti anche da mamme vegetariane! | GravidanzaOnLine

Mamme vegetariane non abbiate paura per il vostro bambino, con una dieta ben variata ed un controllo costante della quantità di ferro il vostro bebè sarà sano e forte!!! Lo affermano ginecologi, pediatri, dietologi e nutrizionisti, a un Convegno dell’Oipa, Organizzazione internazionale protezione animali; tutti concordi nel promuovere un’alimentazione senza carne e senza pesce a tutela della salute della madre e del bambino.

È importante precisare che per un’alimentazione corretta, non basta eliminare carne e pesce, ma anche sostituirli adeguatamente con prodotti vegetali in qualche modo equivalenti.
Per trovare soluzione all’aumentato fabbisogno proteico che si verifica in gravidanza occorre assumere cibi ricchi di proteine, che possono essere assunte anche da alimenti vegetali ricchi di fibre e vitamine, come i legumi o la frutta secca.

Inoltre, per avere a disposizione una quantità sufficiente di ferro, indispensabile a trasportare l’ossigeno ai tessuti e necessario al bambino, che ne ha bisogno per costruire i globuli rossi, bisognerebbe mangiare gli alimenti giusti: ceci, lenticchie, fagioli, spinaci, cacao amaro e crusca di frumento.

Una carenza di ferro significherebbe seri problemi per il bambino e per la mamma (anemia, un disturbo del sangue causato proprio dalla carenza di ferro) che in caso di grossa perdita di sangue al momento del parto potrebbe necessitare di una trasfusione. Ma per evitare tutto questo, basta controllare accuratamente l’emocromo, esame già di routine per tutte le mamme in attesa e naturalmente seguire un’alimentazione ricca e varia, con insalata e carote, ma anche con latticini, uova e cereali. Gli omega 3 del pesce, invece, possono essere assunti con semi di lino, noci e semi di canapa.

Una conferma sulla validità della dieta vegetariana in gravidanza arriva anche dall’Associazione Dietologi Americani (ADA) che recentemente ne ha riconosciuto il valore, anche durante una fase delicata come quella della dolce attesa, affermando: “Le diete vegetariane correttamente pianificate, comprese le diete totalmente vegetariane o vegane, sono salutari, adeguate dal punto di vista nutrizionale, e possono conferire benefici per la salute nella prevenzione e nel trattamento di alcune patologie. Le diete vegetariane ben pianificate sono appropriate per individui in tutti gli stadi del ciclo vitale, ivi inclusi gravidanza, allattamento, prima e seconda infanzia e adolescenza, e per gli atleti”.

Articolo originale pubblicato il 14 settembre 2015

Categorie

  • Alimentazione