Anonimo

chiede:

Buongiorno. Ho 35 anni e sono alla 33-ima settimana della seconda gravidanza. Mi trovo con delle varici su entrambe le grandi  labbra, lungo il vecchio taglio dal primo parto e sul pube. Sono molto preoccupata per il parto, anche se il mio ginecologa mi dice ce potrei partorire naturale. Dovrei iniziare la cura con seleparina qualche set prima del parto. Quale è la via con il minimo rischio visto i problemi chi mi trovo? Grazie,

Redazione

Redazione

risponde:

Sig.ra Giorgia,
le varici vulvari non sono una indicazione all’espletamento del parto per via laparotomica (taglio cesareo).
Nel momento che si avvia il travaglio di parto e la parte presentata (testa fetale) si impegna viene meno l’ostacolo che causava la compressione sui plessi venosi e le varici tendono ad essere meno voluminose ed alcune volte scompaiono. Sono d’accordo sulla profilassi antitrombotica (seleparina), per questo le mando un bel in bocca al lupo!!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo