Vaginite in gravidanza | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
durante l’ultima visita dal ginecologo (ecografia morfologica e visita) mi è stata rilevata una leggera vaginite di cui io non mi ero accorta non avendo avuto bruciori ne altri fastidi se non leggere e sporadiche perdite “gelatinose”. Essendomi soffermata maggiormente a parlare col mio ginecologo di altre questioni ci è sfuggito il “problema” vaginite. Per motivi che non sto a specificare non mi è ora possibile ricontattare il mio ginecologo e vorrei da lei maggiori chiarimenti sui rischi di una vaginite in gravidanza ( sono alla 21 settimana della mia seconda gravidanza e ho 27 anni); può bastare una maggiore attenzione all’igiene intima con un prodotto delicato o devo prendere dei medicinali?
La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità.
Cordiali saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Signora,
sarebbe meglio se eseguisse un tampone vaginale con antibiogramma. Vaginiti in gravidanza non adeguatamente trattate possono portare a rottura premature delle membrane amnio coriali.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo