Vaginite in gravidanza - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Egregi Dottori, ora sono alla 20 settimana di gestazione e con la presente sono a chiedere un consiglio: il 15/06 mi è stata diagnosticata una cistite curata con monuril bustine e spasmomen in compresse, ma non è passata. Successivamente ho fatto nuovamente l’urocoltura e mi è stata prescritta una cura con monuril bustine, cistalgan compresse e normogin compresse vaginali. In questi giorni ho ripetuto l’urocoltura ed è stata evidenziata la presenza 500.000 UFC/ML di ENTEROCOCCO Fecale, mentre nelle urine la presenza di LIEVE BATTERIURIA. Purtroppo sono allergica a buscopan, miocamen, zimox, ribex, vancocina, teldane (con tutti effetti di orticaria), aspirina (epistassi). Cosa posso fare? Sono un po’ preoccupata per il mio bimbo, visto che lo scorso anno ne ho perso uno alla 7° settimana di gestazione. In attesa di un riscontro porgo, Distinti saluti

Fra i vari antibiotici ai quali è sensibile il germe in questione, occorre scegliere quello al quale non è allergica e questo lo può dire un allergologo.
Sempre con la valutazione dell’allergologo, può valutare la sicurezza di una cura a base di ovuli per la vaginite.
In casi particolari, si può anche associare durante il trattamento un cortisonico per limitare eventuale fenomeni allergici. Ovviamente questo va valutato direttamente da uno specialista.
A meno di non correre gravi rischi, una vaginite va sempre curata, anche se poi in definitiva i germi veramente pericolosi non sono moltissimi.

Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo