Anonimo

chiede:

Buongiorno, a seguito di due aborti (uno interno e l’altro espulso) ed a seguito di accertamenti sono risultata positiva ad ureaplasma (100.000
carica batterica): può essere questo batterio la causa degli aborti (tutti
gli altri parametri risultano nella norma)? Dopo una cura antibiotica il
risultato del tampone è stato negativo. Posso affrontare una eventuale nuova
gravidanza? Che probabilità ho che il batterio ricompaia? Ci sono dei
sintomi specifici dell’infezione da ureaplasma? Ringrazio anticipatamente

Gentile Michela, l’infezione da ureaplasma può essere causa di infertilità e quindi anche degli aborti, ma non si può essere certi che questo sia il suo caso. Se anche il suo partner ha eseguito correttamente la terapia è improbabile la ricomparsa dell’infezione. I sintomi non sempre sono evidenti, ma possono essere quelli classici di una vaginite e/o una cistite. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo