Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 39 anni e da 10 mesi sto cercando una gravidanza con il mio compagno di 46 anni. Da un tampone cervicale sono risultata positiva all’ureaplasma > 100.000 che il mio ginecologo vuole curare con augmentin (1g 2 volte al giorno) per 8 giorni ed effettuare in seguito un’ISG. Non ritiene indispensabile che il mio compagno si curi sostenendo che sarà difficile che io possa eradicare questo batterio. Mi chiedo se la cura prescritta sia corretta e se possa la presenza di questa infezione la causa di un mancato concepimento. Ringrazio per l’attenzione,

Gentile Jo, in verità le consiglierei di eseguire una terapia con doxiciclina che è più indicata per l’Ureaplasma; anche il suo compagno dovrebbe eseguire la terapia. L’antibiotico deve essere assunto per 7-10 giorni. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo