Tiroidite Cronica Autoimmune e Gravidanza - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, ho 36 anni e sono in cerca di una gravidanza.
Otto mesi fa sono rimasta incinta per la prima volta senza
particolari problemi. Ad onor del vero, facendo dei controlli prima
di intraprendere la gravidanza mi è stata riscontrata una infezione
da ureaplasma, che comunque ho risolto con le cure del caso e
difatti subito dopo sono rimasta incinta. Purtroppo alla 9^
settimana ho avuto un aborto interno.
Dai controlli effettuati in occasione e successivamente all’aborto
tutto è risultato negativo, anche il tampone per la ricerca di
ureaplasma ed altre infezioni.
Ho eseguito anche dei controlli per la tiroide: risultato TSH 3.27,
FT3 2.79, FT4 10.66, TPO 49, AbTg 55. Mi sono pertanto sottoposta ad
una ecografia alla tiroide e mi è stata diagnosticata una tiroidite
cronica autoimmune, con tiroide lievemente aumentata di volume,
diffusamente ed irregolarmente ipoecogena, in atto normofunzionante.
Sono stata avviata a terapia sostitutiva con eutirox 50 mcg che
continuo ad oggi ad assumere. Preciso che dalle ultime analisi,
effettuate circa un mese fa, il mio TSH è sceso ad 1.68, FT3 2.97 e
FT4 11.96.
Da tre mesi io e mio marito abbiamo ricominciato a ricercare una
gravidanza ma finora niente.
La mie paure e le mie domande sono queste: la mia tiroidite cronica
autoimmune può ostacolare il concepimento, ed ancora, qualora
restassi comunque nuovamente incinta, può compromettere la
gravidanza provocando un secondo aborto, sempre ammesso che il primo
sia dipeso da questo?
Mi scuso per la prolissità e La ringrazio anticipatamente per la Sua
disponibilità.
Un cordiale saluto,

Redazione

Redazione

risponde:

La tiroidite autoimmunitaria è in realtà una malattia sistemica e
quindi come tale, indipendentemente dai valori ormonali, può
interferire in qualche modo con la gravidanza. Tre mesi di rapporti
non mirati, sono veramente pochi per pensare a problematiche del
concepimento…
Magari effettui anche indagini geniche dei fattori coagulativi per
escludere eventuali problematiche potenzialmente responsabili del
pregresso aborto.
Ad ogni modo si tranquillizzi. Anche con la tiroidite autoimmunitaria
si può portare avanti tranquillamente una gravidanza.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo