Un ipotetico 4 cesareo non è controindicato? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Caro Dottore, ho 31 anni e sono alla mia terza gravidanza in meno
di tre anni (15/2001-03/2003 e presumibilmente 12/2004) con due TC e
penso anche il 3 sarà TC. Potrei optare per la chiusura delle tube se un
remoto ed eventuale altro parto potrebbe mettere a rischio la mia vita:
ci sono altre scelte anticoncezionali o mediche in aiuto in tal senso?
O un ipotetico 4 parto non è controindicato?
Inoltre ho avuto per l’intera gravidanza precedente una violenta candida
mai curata per via orale per ovvi motivi e che adesso si ripresenta:
come potrei risolvere il problema in maniera definitiva? Ho provato di
tutto ovuli, creme, fermenti lattici, cure omeopatiche, etc… ma mai
antibiotici.

Dopo il terzo taglio cesareo sconsigliamo in genere ulteriori gravidanze.
Tuttavia ci capita talvolta di eseguire un quarto e anche quinto cesareo.
Ovviamente sono interventi di maggiore complessità con aumento del rischio
operatorio. Una sterilizzazione tubarica può essere la soluzione per evitare
ulteriori gravidanze, ma è pur vero che la sua età è bassa e che potrebbe
pentirsi in futuro della sua scelta irreversibile. Dal momento che esistono
valide alternative, come la spirale e la pillola, potrebbe evitare la
legatura delle tube. Per la candida può talvolta essere difficile trattarla
in maniera definitiva. Occorre sapere cosa ha applicato finora, se ha
utilizzato dosi piene, se è stato trattato anche suo marito, se non c’è
diabete e quant’altro. Se tutti gli accorgimenti sono stati adottati,
potrebbe provare con delle lavande di acqua bollita (poi raffreddata) con
aggiunta di un minuscolo pizzico di bicarbonato. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo