Toxoplasmosi alla 8° settimana!!! - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ci siamo trovati nella brutta situazione di aver
contratto la Toxoplasmosi intorno alla 8° settimana. Abbiamo intrapreso le
cure con spiramicina appena ce ne siamo accorti (11° settimana) e siamo
seguiti da un centro specializzato.
Vorremmo gentilmente ricevere un suo pensiero per poter maturare la
decisione più saggia da prendere. Nello specifico vorremmo avere il suo
parere riguardo il GRADO DI AFFIDABILITÀ degli esami che sono previsti alla
18° settimana (amniocentesi + le varie eco di 2° livello) e/o se esistono
esami risolutivi per capire se il bambino è stato o meno infettato dal
battere.
Come comprenderà questa informazione è prioritaria per noi prima di
intraprendere ogni più impegnativa e dolorosa decisione da condividere con
la ns ginecologa. Il suo parere è davvero gradito. La ringrazio e saluto.
Cordialità.

Oltre ai rilievi infettivologici sul sangue materno, che nel suo caso sono effettuati al meglio dal centro specializzato, e che rivestono importanza fondamentale, una normalità ecografica assoluta a più esami di secondo livello estremamente minuziosi, può contribuire notevolmente a rendere tranquilli… ad ogni modo la decisione se effettuare eventuali indagini microbiologiche sul liquido amniotico, dipende dall’insieme dei rilievi, infettivologici ed ecografici. Credo che nel suo caso possa affidarsi al centro al quale lei fa riferimento e ad un ottimo ecografista cercando di vivere il tutto con tranquillità.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo