Tiroidite subacuta | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Sono una giovane signora di 33 anni. Ad agosto del 2004 ho iniziato
una gravidanza e contestualmente mi è stata diagnosticata una tiroidite
subacuta.
Ho assunto per una settimana flantadin e successivamente ho iniziato una
terapia a base di bentelan. Alla 9° settimana la gravidanza si è interrotta.
lo scorso 24/01/2005 durante una visita presso la divisione di endocrinologia
dell’ospedale di Pisa i dottori mi hanno confermato che la tiroidite è in
fase remissiva l’unico valore ancora alterato sono gli anticorpi antitireoglobuline
(58) val max 35. Attualmente ho sospeso la terapia già da gennaio ma nel
frattempo ho avuto una ricomparsa di colite ulcerosa (ho avuto problemi
in
tal senso anche 11 anni fa) ho fatto una cura con mesalazina (asacol) per
circa tre settimane e adesso la patologia è regredita. ho smesso la cura
da circa due settimane. data la mia situazione volevo chiedere quando è
possibile
intraprendere una nuova gravidanza e che tipo di problemi potrei andare
incontro
date le precedenti patologie nonché eventuali ripercussioni.
Ringrazio anticipatamente il destinatario del presente messaggio.

Gentile signora Patrizia, per affrontare bene una gravidanza è necessario
che tutti i parametri siano in ordine, quindi che la tiroide sia sotto controllo, eventualmente con adatta terapia, e che la colite ulcerosa sia guarita.
Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo