Test tranquillity: cosa ne pensate? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, avrei un consiglio da chiederle. Ho 41 anni e sono alla 12+3. Ho acquistato il kit per fare il test tranquillity e oggi farò il prelievo e spedirò il kit. Mi è stato consigliato da amici (medici), ma adesso comincio ad avere qualche dubbio. Altri infatti mi hanno consigliato di fare comunque amniocentesi, perché con questo test non si rilevano tutte le eventuali anomalie che potrei invece conoscere facendo appunto l’amniocentesi. Era proprio quello che avrei evitare. Lei che pensiero ha in proposito?

Redazione

Redazione

risponde:

L’estrazione di cellule fetali dal sangue materno consente di identificare le principali trisomie e anche qualche monosomia legata al sesso. Quindi soltanto una piccolissima parte delle malattie cromosomiche. La sua attendibilità in realtà probabilmente è inferiore a quella dell’amniocentesi anche per le patologie che è in grado di diagnosticare. Tale tipologia di esame potrebbe essere il giusto anello di congiunzione fra translucenza e amniocentesi, ma solo per alcune persone. La rimando, se vuole, ad una mia precedente e recente risposta a riguardo dell’amniocentesi. Essendo gravata infatti da rischio di aborto dovrebbe essere fatta soltanto se si hanno sicure intenzioni di aborto in caso di problemi. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo