Anonimo

chiede:

Salve, sono una ragazza di 30 anni e da 20 soffro di attacchi di panico e ansia. Nel tempo ho imparato a gestire le ansie e a riconoscerle e riuscivo a vivere serena. Premetto che ho un marito, una bimba, una famiglia unita e un lavoro… non mi manca niente. Da quando ho scoperto di essere incinta di nuovo sono subentrate in me le ansie e le paure più terribili. Leggo su internet continuamente di eventuali malattie della gravidanza, di catastrofi in sala operatoria e di tutto di più. Le mie analisi sono state sempre buone, il bimbo sta bene… ma non sono riuscita a vivere felice la gravidanza. La notte non dormo, la mattina se guardo mia figlia scoppio in lacrime, mi sento giù di morale tanto che ultimamente non ho messo neanche peso. Non ho voglia di fare niente e non riesco e vedere cose belle che mi aspettano. Tra 10 giorni devo sottopormi ad un secondo cesareo che due anni fa non mi ha dato complicazioni e anche per questo non riesco a capire che mi succede… la mia dottoressa ancora non sa niente, ma lunedì glielo comunicherò, per farmi dare qualche tranquillante. Mi scusi e grazie per avermi ascoltato…

Salve, credo che il primo passo sia quello che ha già prospettato “la mia dottoressa ancora non sa niente ma lunedì glielo comunicherò”. Visto il disagio di lunga data a cui accenna e l’attuale acuirsi del malessere, la invito a valutare la possibilità di rivolgersi ad un professionista che l’accompagni in questo delicato momento della sua vita: la nascita di un figlio è un evento che porta con sé gioia ma è anche un fattore di stress e, un supporto, potrebbe giovare al benessere non solo personale ma anche familiare. I migliori auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo