TAC addome con mezzo di contrasto - GravidanzaOnLine

TAC addome con mezzo di contrasto

Anonimo

chiede:

Buongiorno, mi chiamo Cristina e ho
27 anni. L’11 marzo ho effettuato una
TAC con mezzo di contrasto
all’addome senza sapere di essere incinta. Il
presunto concepimento
risale al 3 o 4 marzo (l’ultimo ciclo è del 18
febbraio). Ho
consultato subito la ginecologa e le radiologhe che mi hanno
fatto
la TAC, le quali hanno fatto fare un ricerca da un fisico che come
risultato ha dato che le dosi di radiazioni prese sia da me che dal
feto
risultano + basse rispetto alle 100 unità (io 73 e il feto 60)
parlando
anche della legge del tutto o niente. Non avendo ancora
avuto un aborto
spontaneo, la gravidanza, se supera il periodo critico,
sarebbe a posto, ma io
mi sento tormentata perché la stessa
ginecologa è sembrata titubante nei
confronti di questo risultato.
Devo decidere cosa fare, ma vorrei, se è
possibile, schiarirmi un po’ le
idee sentendo un parere in più… potete
aiutarmi?

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Cristina, mi è difficilissimo schiarirle le idee! Purtroppo si
tratta di un campo minato. Tuttavia, se le ricerche del fisico sono
esatte, dovrebbe essere tranquilla. Un consiglio: faccia valutare la
crescita fetale mediante ecografia in 4D. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo