Supplenza in maternità obbligatoria | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una docente di terza fascia disoccupata da 18 mesi, al momento quindi non percepisco nessuna indennità, nessuno stipendio. Sono alla fine del settimo mese di gravidanza e sto ricevendo numerose convocazioni per supplenze. Finora non sono risultata io l’avente diritto definitiva per graduatoria, ma se prima o poi avessi il merito di vedermi assegnata una supplenza, posso accettare e non prendere servizio anche se fossi già all’ottavo mese di gravidanza? Avrei diritto al posto anche se in maternità obbligatoria e quindi riuscirei ad avere uno stipendio? Grazie per la collaborazione.

Gentile Emanuela, anche nel Suo caso valgono le norme generali, secondo cui la lavoratrice gestante la quale si trovi, all’inizio del periodo di congedo per maternità, sospesa, assente dal lavoro senza retribuzione ovvero disoccupata, è ammessa al godimento dell’indennità giornaliera di maternità, purché tra l’inizio della sospensione, assenza o disoccupazione e quello di detto periodo non siano decorsi più di 60 giorni. Lo stesso beneficio è previsto in favore della lavoratrice che sia in godimento dell’indennità di disoccupazione, purché all’inizio del congedo per maternità non siano decorsi più di 180 giorni dalla risoluzione del rapporto di lavoro e purché nell’ultimo biennio risultino versati contributi settimanali per l’assicurazione di maternità. Quanto alla possibilità di accettare eventuale nomina a supplenza, nessun problema; è necessaria e sufficiente la formalizzazione del rapporto di lavoro mediante sottoscrizione, pur non assumendo effettivo servizio. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato