Anonimo

chiede:

Buonasera!
Sono alla 39a settimana di gravidanza, praticamente mi mancano 10-12 giorni.
Ieri ho ricevuto (17.11.2003) la risposta del tampona vaginale:
positivo, Streptococcus Agalactiae ( gruppo B).
Il medico subito mi ha prescritto BACTOCIN- capsule molli vaginali G01AX49,
una ogni 3 giorni.
Sul vostro sito ho trovato informazioni utili sull’argomento, ma mi
interesserebbe ancora sapere quanto segue: 1) In così poco tempo mi passerà questa infezione?
2) Se no devono somministrarmi in travaglio e durante il parto degli
antibiotici (come avete già scritto)? 3) Quali conseguenze può avere il bambino? 4) Questa infezione è contagiosa? Avendo una bimba di 3 anni, è forse meglio non fare insieme il bagnetto
e lavare separatamente i vestiti?
Vi ringrazio e aspetto la Vs. cortese risposta.
Cordiali saluti

Gentile signora Krisztina, purtroppo lo streptococcus agalactiae richiede
molte precauzioni, essendo germe altamente infettivo. Come lei già sospetta,
sarà necessaria una terapia antibiotica intrapartum, eventualmente per via
endovenosa. Le complicazioni per il neonato sono molteplici e ritengo inutile
esporre una lista che aumenterebbe, senza particolari vantaggi, la sua ansia.
Sappia quindi che, attualmente, i reparti di neonatologia sono in grado
di sventare tutti i pericoli che si presentassero e che il suo neonato
le sarà riconsegnato, per il trasferimento al domicilio, solo dopo che saranno espletati tutti gli esami garantenti il suo benessere e l’assenza
assoluta d’infettività. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo