Anonimo

chiede:

Buongiorno, mi chiamo Caterina, e ho appena scoperto dopo un forte mal di gola di aver contratto lo streptococco beta emolitico a… che risulta da tampone faringeo positivo, non le dico l’angoscia dato che sono ancora alla 17 settimana, il ginecologo mi ha prescritto amplital 2 compresse al di’ x 6 gg., l’unica cosa di cui sono preoccupata non è tanto il rischio di aborto ma se questo maledetto batterio possa causare danni neurologici e malformazioni entrando in contatto con il mio bambino. Ho letto qua e là che la percentuale dei bambini con ritardi mentali aveva in gravidanza contratto infezioni batteriche come lo streptococco… sto malissimo…

Gentile Caterina, non credo debba preoccuparsi. Effettui in ogni caso la terapia antibiotica, in quanto lo streptococco beta emolitico di gruppo A può potenzialmente causare, in chi ne è portatore, infezioni respiratorie e delle vie aeree, ma anche glomerunefriti.
Il gruppo B invece alberga preferibilmente nelle vie genitorettali, e se presente in vagina può infettare il feto nel caso in cui il parto di svolga per vie naturali.
È oramai abitudine eseguire alle future mamme un tampone vaginale e rettale nelle ultime settimane di gravidanze per identificare i soggetti infetti ed effettuare terapia materna e neonatale alla nascita.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo