Sono alla mia prima gravidanza ed ho molti dubbi… - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, mi chiamo Francesca e ho 27 anni. Sono alla mia prima gravidanza ma ho molti dubbi.
La mia ultima mestruazione è avvenuta in data 14/11/08.
Il medico che mi ha visitato la prima volta sostiene che in base alla data dell’ultima mestruazione dovrei essere attualmente alla ottava settimana ma ritiene che la mia gravidanza sia alla 6° settimana (con un embrione di 2.3 mm.) perchè in data 31.12.07 ho effettuato delle analisi e il livello di HCG rilevato era di 670, supponendo quindi una ovulazione ritardata (visita effettuata in data 09/01/09).
Purtroppo non posso dare riferimento in merito ai cicli precedenti in quanto assumevo la pillola e ho avuto solo due cicli senza.
Lunedì 12/01/09 mi sono recata al pronto soccorso del mio ospedale impaurita da alcune perdite di sangue. Il medico che mi ha visitato non le rilevate, ha inoltre affermato che il collo dell’utero era chiuso, ma ha anche detto che non porterò avanti la gravidanza (anzi per lui già ferma) in quanto essendo all’ottava settimana l’embrione è troppo piccolo (voleva fissarmi subito l’appuntamento per il raschiamento). Ho provato a spiegare la teoria dell’altro medico ma ha ribadito in modo tassativo che sono all’ottava perchè si parte dalla data dell’ultima mestruazione.
Non so cosa pensare sono molto confusa e preoccupata.

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Francesca, risponderò alla sua domanda con alcuni concetti… nella sua descrizione degli eventi ci sono infatti alcune incongruenze che non mi consentono di esprimere un reale giudizio.
I punti fondamentali sono i seguenti:
1) la gravidanza si stadia in base alle dimensioni della camera e/o ancora meglio se presente, dell’embrione… Se è presente l’embrione dovrà essere obbligatoriamente descritta la presenza o l’assenza del battito. In presenza di battito, la gravidanza è considerata vitale anche in presenza di ematomi interni, ovviamente.
2) la bhCG come unica valutazione ed in ogni caso, non serve a stadiare la gravidanza anche se fornisce un orientamento sull’andamento della gravidanza stessa, soprattutto valutando il suo incremento giornaliero.
3) anche se a volte non si può stabilire con certezza se una gravidanza è in normale evoluzione, un medico ecografista esperto, basandosi anche sui valori incrementali della beta hCG, riesce quasi sempre ad esprimere un giudizio prognostico sullo stato di una gravidanza iniziale, valutando attentamente alcuni parametri. Ribadisco… se è stato visto l’embrione, si potrà stabilire l’interruzione della gravidanza stessa solo in assenza di battito. Il battito fetale si identifica ancor prima della efficace misurabilità dell’embrione, come una piccola e veloce pulsazione adiacente al sacco vitellino secondario…
Nella descrizione da lei riportata fa riferimento all’embiorne, ma nessuna ad un eventuale battito…
Un saluto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo