Anonimo

chiede:

Gentilissimo Dottore, sono una donna di 34 anni ed ho un bambino di 5 mesi avuto con parto cesareo. Ho appena scoperto una seconda gravidanza, sono all’ottava settimana. Il primo bambino è nato nel mese di novembre, nel mese di dicembre ho perso il latte e in gennaio io e mio marito abbiamo involontariamente procreato. Non ci aspettavamo un ritorno di ovulazione tanto rapida. Volevo chiederLe se possono esserci dei rischi per il bambino, se rischia di non formarsi bene. Sono consapevole del fatto che la mia cicatrice è ancora troppo giovane, questo comporterebbe dei rischi per me, ma ciò che mi preme sapere è se vi possono essere dei problemi per il bambino. Il mio ginecologo ha parlato prima di una gravidanza molto, molto a rischio, poi ha detto che i problemi sono più teorici che pratici. Nessun medico per quanto bravo può mai prevedere il reale decorso di una gravidanza, ma ho bisogno di un pò più di chiarezza, mi sento confusa. Grazie di cuore,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Maria, unico rischio che può correre è quello di dover subire un nuovo taglio cesareo, che ogni buon ostetrico è in grado di praticare. Dopo 14 mesi dal primo cesareo, infatti la parete uterina è perfettamente ricostituita ed in grado di subire un nuovo taglio, senza poi completamente escludere che possa anche avvenire un parto eutocico. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo