Mio figlio parla poco e male: perché? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, la mia amica e io abbiamo due figli quasi della stessa età (22 e 28 mesi). Il suo bambino però parla già abbastanza bene, dice molte parole e inizia a dire frasi articolate. Il mio, invece, anche se è più grande non parla ancora molto, dice poche parole e molto male, facciamo fatica a capirlo. È normale? Grazie se risponderà.

Gentile Sig.ra, ogni bambino ha un funzionamento personale ed individuale. Prima dei 2 anni i bambini presentano un’ampia variabilità di sviluppo che, dopo tale età, tende a ridursi e in generale i livelli linguistici tendono ad uniformarsi.

In ogni caso, questa età è certamente fondamentale per lo sviluppo linguistico, infatti a 24 mesi il bambino dovrebbe avere un vocabolario in media pari a 150 parole, di cui almeno 50 sono di base (mamma, papa, pappa, cane, gatto…).

Anche se la produzione delle prime parole va sicuramente monitorata, la comprensione ricopre un ruolo altrettanto importante, e peraltro è il canale che va potenziato maggiormente in un primo momento per determinare risultati anche dal punto di vista produttivo.

Riguardo alla produzione scorretta delle parole del suo bambino, le faccio presente che ci sono alcuni errori tipici durante l’acquisizione del linguaggio ed altri che invece risultano essere atipici. In ogni caso per valutare obiettivamente le capacità del suo bambino, e verificare se sia obiettivamente presente una difficoltà specifica, sarebbe opportuno effettuare una valutazione logopedica; consideri comunque che solamente tra i 3 anni e mezzo e i 4 anni di età il linguaggio del bambino risulta generalmente strutturato in tutte le sue componenti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Logopedista

Categorie