Anonimo

chiede:

Salve, io vorrei un’informazione. Sono alla 37 settimana di gravidanza e dall’ultima visita il mio ginecologo ha riscontrato un rene policistico nel feto. Mi ha rassicurato dicendomi che è normale e che alla nascita si riassorbe… però facendo una ricerca su internet ho letto di casi addirittura di morte alla nascita. Posso stare tranquilla e affidarmi a ciò che mi ha detto il mio ginecologo o è il caso che mi informi di più???

Redazione

Redazione

risponde:

Buongiorno Signora,
purtroppo spesso la terminologia medica anziché aiutare, se non usata con precisione, può confondere.
Da quello che mi scrive, mi sembra di capire che si tratti di un rene “multicistico” (rene non funzionante che spesso dopo la nascita va in atrofia fino alla scomparsa in qualche mese) mentre l’altro rene appare un rene sano e che quindi, anche da solo, garantirà un vita normale.
Non ravviso la necessità di anticipare il parto che è ormai prossimo: dopo la nascita bisogna rivedere tutto il quadro con ecografia e anche altri esami per avere un quadro completo e preciso.

Per completezza le devo dire che invece il rene “policistico” (di cui esiste una variante “infantile” ed una delladulto) è una malattia genetica che coinvolge entrambi i reni ed ha una prognosi moto severa…

Dopo la nascita si metta delle mani un bravo nefrologo pediatra che la accompagni nell’iter diagnostico.

Distinti saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Pediatra