Reazioni avverse al vaccino: che fare col richiamo? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve. Mia figlia ha fatto la seconda dose dell’esavalente + pneumococco. Dopo poche ore è sopraggiunta febbre a 39/40, che, è durata 4 giorni. È stata ricoverata al terzo giorno, risultando però negativa a ricerche batteriche (si pensava a una sovrainfezione) e virali. Ora sono preoccupata per la terza dose che dovrà fare fra 4 mesi. Cosa può succedere? Ci sono rischi reali di complicanze importanti?

Buongiorno signora, la reazione febbrile di ¾ giorni non è sicuramente dipesa dalla vaccinazione, ma si sarà trattato di un intercorso fatto virale che non sempre può essere dimostrato.

Ma, per cautela, si può programmare la vaccinazione separata, ovvero in giorni diversi: prima esavalente, poi pneumococco. Ne parli con il Dipartimento di prevenzione in cui la bambina è stata vaccinata. Ma non ci sono assolutamente pericoli di gravi conseguenze.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie