RCU: come devo comportarmi con la terapia e l'assunzione di acido folico? - GravidanzaOnLine

RCU: come devo comportarmi con la terapia e l'assunzione di acido folico?

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono Alessandra, ho 34 anni e desidero un altro figlio.
Vi contatto perchè ho la RCU, seguo una terapia di 1 lansox di 30 mg, mesavancol da 1200 mg per 3.
Come voi sapete ho un malassorbimento di acido folico causato dalla rcu, quindi è sempre basso e in gravidanza non va bene. La mia domanda è: come devo comportarmi con la terapia e l’assunzione di acido folico? Da quanto dovrebbe essere per stare tranquilli?
La terapia non incide sul feto?
Grazie, attendo risposta. Buon lavoro

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Alessandra, invece di usare uno dei preparati economici di acido folico, può usare il calcio folinato da 15 mg, più costoso, ma sicuramente più efficace. Sottoponga il problema al suo ginecologo. Per l’influenza della terapia che sta seguendo sul feto, si tratta di farmaci in genere da non usare in gravidanza se non in caso di assoluta necessità, come probabilmente è per lei. Occorre una valutazione congiunta da parte dello specialista che la segue per la rettocolite ulcerosa e il ginecologo che la seguirà in gravidanza. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo