Anonimo

chiede:

Buongiorno.
l’8 marzo ho avuto un aborto spontaneo a 5 sett e 4 gg (le beta erano
risultate solo 97) quando è successo tutto.
La voglia di riprovarci è comunque tanta sebbene l’ansia che qualcosa
vada storto di nuovo mi assale.
Quello che mi chiedevo è, non avendo subito raschiamento, ed essendo in
origine le beta molto basse, quali potrebbero essere i tempi affinché il
mio ciclo e l’ovulazione tornino normali. È possibile che avendo 34 anni, questo aborto possa essere stato causato
da una carenza di progesterone ed eventualmente quali sono i controlli che
potrei fare per verificare una simile evenienza?
Le faccio questa domanda perché, nella fase premestruale, negli ultimi mesi, ho notato dello spotting che dura circa 4 gg prima che si instauri
la mestruazione vera e propria.
Storicamente poi produco dei corpi lutei molto importanti.
Le ultime ecografie che avevo fatto a distanza di 3 mesi l’una dall’altra avevano mostrato corpi lutei 5*3 cm,6*4 cm, e l’ ultimo 4*3,5
cm… questo può essere un sintomo/causa di sbalzi ormonali?
La ringrazio per la sua gentile risposta

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Tiziana, le cause di aborto sono tante alcune identificabili e parzialmente contrastabili, altre non identificabili.
Ad ogni modo io consiglio sempre una valutazione globale prima di intraprendere una gravidanza, comprensiva di esami ormonali, coagulativi, microbiologici, autoimmunitari, reumatologici etc.
Alla luce dei risultati si potrà eventualmente effettuare un trattamento per contrastare eventuali noxe patologiche.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo