Ovaio sinistro e formazione cistica - GravidanzaOnLine

Ovaio sinistro e formazione cistica

Anonimo

chiede:

Salve,
sono una ragazza di 27 anni. Il motivo per cui le scrivo è il seguente.
Per 3 anni ho preso la pillola, sia come anticoncezionale che come metodo
per regolarizzare il mio ciclo.
A luglio ho finito l’ultimo blister e fino a dicembre ho avuto un ciclo
regolarissimo.
Il 17 dicembre ho avuto il ciclo, ma stranamente ho continuato ad avere
perdite fino ad 1 settimana prima del mio presunto ciclo, che è poi
arrivato puntuale il 14 gennaio 2011. Al che, insospettita, ho subito
fissato un appuntamento dalla mia ginecologa la quale con l’ecografia
pelvica ha detto che:
Utero: Antiversoflesso, dimensioni ed ecostruttura regolari, endometrio
secretino
Ovaio Dx: in sede, dimensioni ed ecostrutture regolari
Ovai Sx: posto sotto l’utero, aumentato di volume per la presenza di una
formazione cistica con fini echi interni di 3,84 x 3,14.
Purtroppo essendo ignorante in materia, la mia semplice domanda posta alla
ginecologa è quello di chiedere se ciò è qualcosa di grave. Al che la
risposta è stata che è necessario mettere a riposo le ovaie per 2 mesi
in modo che questa formazione cistica vada via.
Bene, sto prendendo Jasminelle, prima prendevo Jasmine, ho spesso delle
fitte al basso ventre sx… Ma il punto e il mio più grande terrore è
questo: potrei essere a rischio di non poter avere figli un giorno?? È da 3 mesi che tutti mi fanno sempre questa domanda e c’è, addirittura,
chi mi dice che magari potrei avere problemi di fertilità. Ma io e mio
marito ci siamo appena sposati e vorremmo aspettare ancora un po’ prima di
avere un figlio. Solo che questa insistenza nel chiedermi mi sta mettendo
un pallino in testa, facendomi quasi quasi dubitare della mia fertilità.
Forse perché è la cosa che desidero più al mondo.
Comunque, la mia domanda è questa: una formazione cistica, un utero
antiversoflesso ed endometrio secretino, possono essere un problema per
il concepimento?
Attendo sua risposta.
Cordiali Saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Ele,
da quello che scrive potrebbe essere una cisti funzionale, ovvero che scompare semplicemente con la pillola. Consiglio una ecografia di controllo con la sua ginecologa una volta terminata la terapia con la pillola.

Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo