Non mi va di mangiare nulla! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Innanzitutto complimenti per questo sito! Veniamo al dunque… Ho
31 anni un figlio di otto avuto senza problemi e alle spalle due aborti
spontanei
completi uno ad ottobre 2003 l ‘altro gennaio 2004 entrambi avvenuti all’ottava
settimana.
Ora sono incinta di 20 settimane. Il mio peso ad inizio gravidanza
era di 90 km per un altezza di 1.60 per cui ho contattato subito una dietologa
e mi sono fatta prescrivere una dieta appropriata, ben sapendo i rischi a
cui
vado incontro se aumento troppo di peso. Fino ad un mese fa tutto bene,
il
mio appetito era normale e sono dimagrita 1 km anche a causa della nausea
e a qualche episodio di vomito (4/5 volte a settimana) tuttora persistente. Nell’ultimo periodo invece sono inappetente, non mi va di mangiare nulla, e anche
quando mi sforzo dopo qualche boccone ho come un nodo alla gola e non riesco
più a mangiare con conseguente perdita di un altro km. E la cosa mi preoccupa
un po’ per consolarmi e tranquillizzarmi mi dico che visto il mio peso ho
scorte
sufficienti per nutrire il bambino e che nel terzo modo portano a termine
le gravidanze mangiando quasi nulla ma vorrei la vostra opinione… c’è pericolo
per il mio bambino? Nonostante il mio dimagrimento ed inappetenza lui/lei
avrà nutrimenti a sufficienza per crescere sano? In questo periodo sono
in
ferie sia la dietologa che la ginecologa che mi seguono e non ho modo di
contattarle.
La mia pressione è tendente al basso e ho qualche occasionale e lieve
palpitazione.
Vi ringrazio per un’eventuale risposta.

Gentile signora Lilly, direi che lei può stare abbastanza tranquilla, specie
se non vi sono alterazioni metaboliche e sintomi gestosici. Certo è che
lei dovrà, in ogni modo, provvedere a regolare il suo peso anche dopo la
gravidanza. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo