Mola vescicolare - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, ho 28 anni ed alla settima settimana+2 della mia
prima gravidanza, ho subito un raschiamento, dal quale l’esame istologico
ha diagnosticato: “Il quadro morfologico mostra in prevalenza lembi di
endometrio secretivo e di decidua parietale e tra questi si osservano villi
da 1 trimestre con edema stromale di grado variabile fino alla formazione
di
cisterne; trofoblasto dei villi iperplastico, con proliferazione anche di
tipo circumferenziale e polimorfismo citologico; presenza di detriti
stomali; vasi presenti, ma collassati. Il trofoblasto intermedio extravilloso
appare iperplastico e con polimorfismo citologico. Non segni riferibili alla
presenza dell’embrione. Quadro compatibile con mola vescicolare completa
da
valutare anche in rapporto ai dati clinici e strumentali”.
Ora, caro dottore, la mia più grande paura è che da mola vescicolare
completa, la mia patologia possa degenerare in mola “invasiva”… non ho
più
i miei genitori, che hanno avuto uno un tumore al pancreas e l’altra al
seno; la beta sta calando e sto ripetendola circa ogni 6 giorni. Ho bisogno
di un suo parere e la ringrazio per le informazioni che vorrà dedicarmi
in
un momento per me colmo d’ansia e di attaccamento alla
vita… grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Valeria, non deve lasciarsi spaventare dai nomi e dalla
sua storia familiare. La mola vescicolare è un affezione benigna, che solo
in minima percentuale dei casi può trasformarsi in corion epitelioma maligno,
il quale, a sua volta, è guaribile con chemioterapia. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo