Lisa

chiede:

Buongiorno, sono alla decima settimana e sono bloccata a letto da due settimane per una grave minaccia d’aborto (distacco). Lo sarò ancora per le prossime due.

Data l’immobilità non riesco più ad andare in bagno. Sono arrivata a farmi due microclismi di seguito ogni 3 giorni per evacuare praticamente nulla (solo un paio di palline minuscole) con grandi sforzi, brividi e coliche che mi fanno girare la testa.

Mangio due kiwi prima di colazione ma non serve a nulla. Ho paura a spingere così, dato il distacco. Purtroppo il non potermi muovere ha peggiorato tanto tutta la situazione. Aiuto! Che problemi posso avere? Consigli?

Dott. Giulio Lanzi

Dott. Giulio Lanzi

risponde:

Gentile signora, la stipsi in gravidanza è un fenomeno piuttosto frequente, nel suo caso aggravata dalla scarsa attività motoria. Consigliabile l’uso regolare di prodotti a base di fibre (come lo psyllum), che trattengono acqua e ammorbidiscono il contenuto intestinale.

Se occorre un’azione lassativa si può ricorrere a lassativi osmotici (il suo medico o in alternativa il farmacista sapranno consigliarla) e, per sbloccare una situazione particolarmente difficile, sono possibili anche i clisteri sempre però osmotici (ad esempio quelli a base di sorbitolo).

Sono sconsigliabili invece i lassativi da contatto, sia per bocca che per via rettale, perché il loro meccanismo di azione può indurre attività contrattile uterina.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie