Elena

chiede:

Buongiorno, avrei bisogno di un consulto. Ho un lavoro a tempo indeterminato in farmacia, ma il titolare vuole accordarsi per un licenziamento concordato per non farmi rientrare a lavoro dopo la gravidanza. Io non voglio perdere il mio posto, come posso fare?

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Buongiorno signora, lei ha tutto il diritto di non pervenire ad una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro; se sussiste un giustificato motivo oggettivo (es. andamento economico negativo) o soggettivo (es. gravi inadempimenti del dipendente) il datore di lavoro può licenziarla, fatto salvo il Suo diritto di impugnare il licenziamento laddove illegittimo. Vista la delicatezza della situazione, Le consiglio di rivolgersi ad un avvocato specializzato in diritto del lavoro già da ora, al fine di valutare approfonditamente la ricorrenza o meno di motivi che possano giustificare un licenziamento e la convenienza di una risoluzione consensuale. Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie