Ipoplasia uterina - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho 29 anni, esco da un aborto avvenuto a marzo scorso, prima di intraprendere un’altra gravidanza ho fatto dei controlli.
Dall’ultima ecografica fatta dalla mia ginecologa risulta che ho l’utero un
po’ più piccolo della norma (ipoplasia uterina).
dimensioni utero: A.P 26 mm. L. 60 mm T.40 mm.
Orientamento antiverso. Morfologia est. regolare. Ecostruttura regolare.
Endometrio regolare. 5 mm. Rapporto DL corpo-collo 1.
La ginecologa mi ha chiesto di fare una isterosalpingografia per accertarsi.
Le chiedo: nel caso fosse realmente cosi, esistono cure o rimedi da
effettuare per riuscire a portare avanti una gravidanza.

Redazione

Redazione

risponde:

Cara signora,
esistono una serie di esami diagnostici che ci orientano sulla morfologia
uterina e sulla sua capacità di accogliere l’embrione e far sviluppare una
regolare gravidanza. Tra questi io sottolineerei la isteroscopia, che è un esame
che consente di andar a guardare all’interno dell’utero con una telecamera.
Tale esame si esegue regolarmente in ambulatorio e senza anestesia.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo