Ipertensione ed ernia iatale - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono mamma di due ragazzine una di 20 e l’altra di 15 anni, ho
43 anni e sto aspettando il terzo bambino, sono alla 13 settimana. Il 23
novembre ho effettuato una villocentesi e dai risultati che mi sono stati
forniti tutto procede per il meglio. Ho però due problemi, il primo è che
sono ipertesa già da anni 10 e il secondo è che soffro di un ernia iatale
che spesso e malvolentieri mi costringe ad andare al P.S. per fare una
flebo
dato che a casa non è possibile curarla quando è nel pieno della malattia.
Pochi giorni fa è successo di andare al P.S. per la solita ernia e la
ginecologa non voleva farmi assolutamente niente, anzi mi ha detto che in
questo caso non era possibile fare nessuna flebo. Io ho ribadito che non
me
ne sarei andata se non mi fosse somministrato un farmaco per farmi cessare
il dolore che quando mi prende non è possibile sopportare. Finalmente mi è
stata fatta una flebo di 2 fiale di buscopan, e a circa metà flebo la
vista
ha cominciato a “imbarbugliarsi”. Mi è stato sospeso il tutto però il
dolore
mi era passato. Io domando, è possibile che quando mi prendono questi
dolori
dovuti a questa ernia iatale non esistono per chi è come me in gravidanza
una cura per calmare il dolore? La ringrazio fin da ora e attendo una sua
cortese risposta.

Cara Melania,
i farmaci veramente controindicati in gravidanza sono veramente pochi,
soprattutto dopo il terzo mese. È quindi sicuramente possibile trattare i Suoi disturbi senza danneggiare
il feto. La terapia dovrà ovviamente essere concordata con il Suo curante
e/o ginecologo.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo