Anonimo

chiede:

Salve, all’ecografia a 17w+1dd il ginecologo ”segnala lieve iperecogenicità intestinale che, in una scala estemporanea relativa all’osso iliaco, non è pari ad un rapporto 1:1. Purtuttavia, in tale evenienza potrebbe essere opportuno, a scopo precauzionale, eseguire screening sui genitori per valutare il rischio di ricorrenza della fibrosi cistica e, in ogni caso, consulenza genetica. Potrebbe essere utile, altresì, eseguire esame del cariotipo fetale (amniocentesi)”. Ho già eseguito la
translucenza, che ha dato esito basso di cromosomopatia. La situazione è così grave? Cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Premesso che la certezza diagnostica non può mai essere raggiunta per tutte le condizioni in grado di causare un reale aumento della ecogenicità intestinale, occorre dire che la decisione inerente la segnalazione di una lieve iperecogenicità, risente molto della esperienza dell’operatore.
Spesso infatti una lieve iperecogenicità può essere fisiologica.
Potrebbe essere utile un’ecografia di secondo livello ed anche una consulenza genetica, che le è già stata consigliata. Sicuramente in caso di iperecogenicità accertata anche una amniocentesi con indagini geniche per la mucoviscidosi o fibrosi cistica potrebbe essere utile ai fini diagnostici.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo