Anonimo

chiede:

Ho subito un importante intervento chirurgico ai denti. Dal momento
che ho scoperto di essere incinta da credo da 2 o 3 settimane… Vorrei
sapere se l’anestesia può avere effetti dannosi e in che misura?
Siccome ho un programma dentistico che si estende fino a fine
anno, sarebbe meglio interrompere tutte le cure?
Vorrei chiedere un’altra cosa, più futile. Si possono fare lettini solari?
Grazie infinite.

Generalmente l’anestesia che si somministra per le cure dentarie è di tipo locale e, con una tecnica definita intraligamentosa è possibile evitare che il farmaco entri in circolo in quantità significativa limitando la sua azione al dente che deve essere trattato.
Lei non specifica il tipo di intervento subìto, ad ogni modo posso tranquillizzarla sul fatto che la dose generalmente somministrata (10/20mg), anche in casi di estesa chirurgia orale (es. implantologia, estrazioni difficili, cistectomie ecc) è infinitamente più bassa della dose potenzialmente dannosa per il feto.
Se comunque le cure ancora da effettuare (in special modo se particolarmente invasive) possono essere procrastinate è opportuno rinviarle a dopo il parto.
Nel frattempo è fondamentale che lei mantenga una buona igiene orale ed un ottimale controllo della placca batterica poiché il parodonto (tessuto di sostegno dei denti) è particolarmente vulnerabile nello stato di gravidanza.
I miei più cari e sinceri auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Dentista