Il valore del progesterone è troppo basso? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ho 34 anni, in passato ho avuto il ciclo sempre regolare, senza particolari dolori o problemi. Intorno al 10 dicembre ho iniziato ad avere dei dolori continui al seno per alcuni giorni, cosa per me insolita, il
20 dicembre è arrivato il ciclo regolarmente, il giorno 31 dic. e il 1 gennaio ho avuto delle perdite un po’ “spesse e scure” a cui sono seguiti per circa una settimana dei dolori al basso ventre tanto che anche a dormire avevo dei problemi a stare sia sul fianco che a pancia sotto, mi sembrava che la
pancia si contraesse; il giorno 10 gennaio infine ho avuto una perdita
di colore rosso più chiaro che è durata solo quel giorno. Ho saltato così
il ciclo del mese di gennaio e mi sono poi arrivate il 3 febbraio. Nel frattempo ho fatto un controllo ginecologico con ecografia interna, dove è
emersa solo una piccola pieghetta, di cui il ginecologo mi ha detto di
non
preoccuparmi, e il pap-test il quale ha dato esito negativo infiammatorio.
Mi è stato consigliato di fare i seguenti esami al 5° giorno LH risultato
4,21 mUI/ml e FSH 7,37 mUI/ml ed al 21° giorno prolattina 20,22 ng/ml e
progesterone 4,35 ng/ml. È vero che il valore del progesterone è troppo
basso. E cosa comporta? Questi valori sono regolari per cercare una
gravidanza? Ho qualche dubbio circa la causa scatenante di questi problemi
di ciclo, penso che potrebbe essere stato un inizio di gravidanza che non
è
andato a buon fine? Non ho mai avuto tali strani dolori al basso ventre.
Il mio medico mi ha consigliato di aspettare il nuovo ciclo e calcolando
esattamente la durata dovrei rifare l’esame del progesterone 7 giorni prima
della fine del ciclo. Sono un po’ preoccupata in quanto visto la mia età
non
vorrei avere dei problemi proprio ora che desidero una gravidanza.
La ringrazio anticipatamente.

Gentile signora Tiziana, non scrive da quanto tempo cerca la gravidanza,
e quindi è difficile valutare quale sia la sua difficoltà. La gravidanza
non inizia a comando come s’accende una lampadina! Quindi mi appaiono esagerati
tutti i suoi dubbi e se vuole conoscere come va la sua ovulazione i dati
ormonali presentati sono insufficienti. Gli ormoni vanno valutati durante
tutto il periodo intermestruale con prelievi ogni tre-quattro giorni, ciò
per valutare solo l’ovulazione e non la sua capacità procreativa! Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo