Il terzo figlio a 40 anni? - GravidanzaOnLine

Il terzo figlio a 40 anni?

Anonimo

chiede:

Gentile dr.ssa, sono una donna di 40 anni che ha due bimbi rispettivamente di tre anni e mezzo e due. Ho avuto due splendide gravidanze e due splendidi parti e da quando è nato il secondo è stato forte il desiderio in me di avere un terzo figlio. Subito ho pensato fosse una reazione naturale dopo una gravidanza ed un parto andati alla grande, ma col tempo questo desiderio non è andato scemando, anzi oserei quasi dire il contrario. Mio marito non sarebbe contrario ad un terzo figlio, ma io mi chiedo se non sarebbe da incoscienti: in fondo abbiamo già due bambini, sani, abbiamo raggiunto delle buone dinamiche famigliari… La cosa che più mi spaventa oltre alla gestione famigliare è l’età, non solo per i rischi legati ad una gravidanza in età più avanzata ma anche perché mi chiedo se saremmo genitori ‘troppo vecchi’ per un figlio adolescente… Poi però mi dico che cosa cambia in fondo tra fare un figlio a 38 anni o a 40-41? E così, passo da uno stato d’animo all’altro. Come si fa a prendere la decisione giusta? Sarebbe davvero da incoscienti? E se tra qualche anno rimpiangessi la decisione di non averci nemmeno provato? Grazie per una sua parola e per la cortese attenzione.

Gentile Guendalina, essendo il progetto procreativo una decisione che coinvolge la coppia, credo potrebbe esserle utile confrontarsi con suo marito (dice: “non sarebbe contrario”) in merito a paure e desideri reciproci al fine di una scelta consapevole e condivisa. Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo