Anonimo

chiede:

Salve. Recentemente mi sono sottoposta a una TAC addome completo, dopo varie ecografie, con il risultato non specifico.
Mi è stata riscontrata “una massa disomogenea che non presenta potenziamento dopo mdc, con contenuto parzialmente adiposo ed una calcificazione in sede paramediana sinistra, con pareti regolari e diametri di: DL di 14 cm; DT di 12 cm;DAP di 9.5 cm.
Tale reperto determina effetti compressivi, ma non infiltrativi, con multiple anse intestinali, ed è compatibile in prima ipotesi con dermoide ovarico; le cospicue dimensioni non permettono una diagnosi di certezza e pertanto si consiglia videat chirurgico.
Alterazioni significative in sede annessiale sinistra. L’utero appare disomogeneo come per fibrimiomatosi, con leiomiofibroma di maggiore dimensione in sede posteriore di circa 8 cm.
Non significative linfoadenopatie addomino-pelviche.”
In quest’ultimo periodo ho coliche intestinali fortissime, che si ripetono spesso.
Chiedo cortesemente consigli.
Grazie in anticipo.

Redazione

Redazione

risponde:

L’orientamento ottenuto mediante TAC è di neoformazione benigna.
In ogni caso l’intervento è necessario e la formazione annessiale va rimossa chirurgicamente insieme al fibroma.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo