Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 38 anni e da un po’ che sto cercando un figlio, ma
la ginecologa, dopo anche conferma con sonoisterografia, mi ha
confermato la presenza di un fibroma di 4 cm in una posizione difficile
e tale da impedire forse l’annidamento. È successo che il 4 di questo
mese ho avuto un rapporto completo, l’11 mi dovevano arrivare, ma ho
avuto 5 gg di ritardo. In questi giorni ho avuto piccole perdite
soprattutto visibili sulla carta ig., di colore rosa ma striature e
rosse, poi il merc. mattina già scure, forse marroni, poi la sera del
merc. 16 sono arrivate definitivamente (preciso che io ho sempre un
ciclo abbondante!!), solo che stranamente io ho sempre dolori questa
volta non ne ho avuti, e neanche particolari sintomi di stanchezza o mal
di testa. Ho fatto due test, uno il giorno stesso che mi dovevano
arrivare (7 giorni a distanza dal rapporto) e l’altro due giorni dopo.
Entrambi negativi. La mia ginecologa mi dice che poteva trattarsi di un
ritardo o di un aborto precoce. Visto che voglio sapere che cosa mi è
successo, stamattina, quindi a 8 giorni dall’arrivo delle mestruazioni,
ho fatto il prelievo di sangue per le B HCG. Secondo lei, potrò così
verificare e togliermi ogni dubbio se è stato solo un ritardo o invece
un aborto precoce? Ma mettiamo caso che l’annidamento non sia cominciato
a causa del fibroma, questo è in qualche modo rilevabile? La prego mi
dia un suo parere, sono abbastanza confusa. Grazie,

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Vittoria,
non è facendo test così che saprà qualcosa di preciso, anzi. La beta-HCG è
un ormone prodotto dal trofoblasto, cioè da quel tessuto che fa da
“involucro” alla gravidanza. Il test sul sangue è molto preciso, quello
sulle urine meno. Perchè il test risulti positivo è necessario che la
concentrazione della beta-HCG raggiunga quel minimo valore rilevabile dal
test. Ora le chiedo: 7 giorni dopo il rapporto, come vuole che una eventuale
gravidanza produca quantità di beta-HCG tali da riversarsi nel sangue,
essere eliminate con le urine e rilevate da un test per quanto sofisticato?
E due giorni dopo cosa può cambiare? La beta-HCG sul sangue è invece più
sensibile, ma dubito che dopo 8 giorni da un eventuale aborto così precoce
possa lasciare tracce rilevabili dal test. In conclusione le sconsiglio il
suo “accanimento laboratoristico”. Aumenteranno solo ansia e tensione e non
avrà le risposte che si aspetta. Si faccia guidare, la prego.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo