Anonimo

chiede:

Egregio Dottore, ho 27 anni e sto vivendo la sesta settimana di gestazione della mia prima gravidanza. Pochi giorni fa (esattamente alla sesta settimana e 4 giorni) ho fatto la prima ecografia da cui risulta
che il feto é affetto da bradicardia. La mia ginecologa, molto chiaramente ha voluto prepararmi all’eventualità, nel giro di due settimane, di una
possibile interruzione spontanea della gravidanza. Le chiedo se questa ipotesi è tanto reale e se, nel caso in cui la gravidanza dovesse continuare (cosa
che mi auguro), quali sarebbero i rischi e le conseguenze per il feto?

È osservazione comune una bradicardia del minuscolo embrione nei controlli
così precoci. Personalmente non credo che questo costituisca un fattore
prognostico sfavorevole. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo