Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
torno a scriverle nuovamente dopo la sua gentile risposta del 23/09/2003 (riguardante la gardnerella vaginalis), perché ora alla 26° settimana al tampone hanno trovato escherichia Coli e ancora gardnerella anche se in quantità modesta. Da alcuni giorni ho anche delle contrazioni anche se non molto frequenti circa 10-15 al giorno a distanza di 30-60 minuti una dall’altra. Il mio ginecologo mi ha prescritto di nuovo Clindamicina ovuli per 6 giorni + buscopan per 2 settimane o almeno finché sento le contrazioni, poi devo tornare al controllo. L’Escherichia Coli è
pericoloso per il bambino? Ho letto tra le sue risposte di una bimba nata morta e mi sono un po’ spaventata. È sufficiente la clindamicina? Il buscopan per 2 settimane può nuocere al mio bambino? La ringrazio infinitamente se riuscirà a rispondermi.
Cordiali Saluti

Gentile Elisa,
non ricordo di aver mai parlato di morte endouterina del feto in relazione a
infezione da escherichia coli. Ma comunque qualunque infezione è
potenzialmente pericolosa. Per l’effetto dannoso dei farmaci, ripeto spesso
che vale il criterio del bilancio rischi/benefici. Cioè nessuna terapia è
scevra di effetti collaterali o possibili effetti indesiderati anche sul
feto e quindi occorre valutare l’effettiva necessità. Il buscopan è molto
utilizzato in gravidanza e non ricordo reazioni o effetti dannosi. Per la
clindamicina, può essere efficace nei confronti della gardnerella, mentre
per l’escherichia coli che è un gram negativo, occorre un altro antibiotico.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo