Anonimo

chiede:

Gentile interlocutore, sono alla fine della 24°settimana di
gestazione, da una ventina di giorni è comparsa sulla gengiva inferiore in
prossimità del canino sinistro un’epulide gravidica, formazione così
diagnosticata dal mio dentista che mi ha suggerito di recarmi in una
struttura tipo “policlinico” per un consulto da uno specialista.
Leggendo qualcosa su internet, mi sono resa conto che si tratta di un
granuloma di tipo benigno, anche se la cosa desta non poche preoccupazioni.
Vorrei sapere se esiste una terapia e quali sono i rischi per il feto, se
è
operabile in gravidanza o ha un decorso post-partum.
Grazie anticipatamente per risposta.

Gentile Signora Valeria,
l’epulide gravidica è una neoformazione assolutamente benigna che si manifesta sulle gengive in corrispondenza del dente. È dovuta al riassetto ormonale che si ha, per l’appunto, in gravidanza.
La terapia è essenzialmente chirurgica e prevede l’eliminazione della lesione a partire dal parodonto profondo in prossimità della radice dentale. È un intervento innocuo per sè e per il feto.
Tra l’altro, per la sua eliminazione può essere utilizzato il laser a diodi che permette l’asportazione della stessa utilizzando un minimo quantitativo di anestetico locale e senza necessità di punti di sutura.
Resto a Sua completa disposizione per eventuali altri chiarimenti dovesse necessitare.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Dentista